Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Vaccino anti Covid, prime somministrazioni nella Asl Lanciano-Vasto-Chieti

Gli operatori sanitari del territorio coinvolti nella prima fase della campagna

| di Ufficio Stampa e Comunicazione Asl Lanciano-Vasto-Chieti
| Categoria: Attualità
STAMPA

Pronti ad avviare la campagna vaccinale anti Covid-19 nella Asl Lanciano Vasto Chieti.

Lo start sarà dato formalmente sabato 2 gennaio 2021 all’ospedale di Chieti, dove saranno somministrate le prime dosi a 40 operatori sanitari. Nei giorni seguenti si proseguirà anche a Lanciano e Vasto, individuati come punti vaccinali ospedalieri, mentre a livello territoriale saranno impiegati i Pta di Casoli e Guardiagrele, il Distretto sanitario di Lanciano, l’ex SS. Annunziata di Chieti e l’Area distrettuale 3 del Vastese

La prima fornitura di vaccini è arrivata ieri mattina, portata a Chieti da mezzi della Cooperativa Valtrigno scortati da una macchina della Polizia. 

La campagna si svolgerà secondo un piano che la Direzione Asl ha formalizzato con delibera, nella quale sono state differenziate le categorie da vaccinare prioritariamente nelle fasi iniziali e precisate modalità organizzative. 

Le prime dosi andranno al personale sanitario e non che opera all’interno del sistema salute dalla Asl (inclusi farmacisti, medici di medicina generale, pediatri di libera scelta, specialisti ambulatoriali interni, medici di continuità assistenziale) identificati in base a classi di rischio ben definite, residenti e personale delle Rsa, persone di età superiore a 80 anni

Naturalmente, con l'aumento delle dosi a disposizione si inizierà a sottoporre a vaccinazione le altre categorie di popolazione, fra le quali quelle appartenenti ai servizi essenziali, come gli insegnanti e il personale scolastico, le forze dell'ordine, il personale delle carceri e dei luoghi di comunità, etc.

E’ stata comunque prevista una flessibilità organizzativa in caso di focolai epidemici o per particolari categorie che si rivelassero a rischio

Per l’area ospedaliera le vaccinazioni saranno coordinate dalle Direzioni mediche, che identificheranno il personale da vaccinare d'intesa con i direttori e i coordinatori delle unità operative, mentre per l’area territoriale saranno coordinate dal Servizio igiene epidemiologia e sanità pubblica, d'intesa con i responsabili dei distretti e pta e per gli anziani ospiti delle residenze con il Servizio valutazione appropriatezza delle prestazioni sanitarie

Le categorie degli operatori sanitari da vaccinare prioritariamente sono gli operatori del 118, del Pronto poccorso, delle Radiologie Covid, delle Rianimazioni Covid di Chieti e Vasto, delle Malattie infettive di Chieti e Vasto, della Pneumologia Covid di Chieti, delle Medicine Covid di Chieti, dei reparti Covid dell’ospedale di Atessa, della Rsa di Casoli e Pta di Gissi, delle strutture Covid Hospital, i medici Usca.  

Per favorire l'adesione alla vaccinazione la Asl ha adottato un modello organizzativo che garantisca un’offerta di prossimità, anche al fine di ridurre il più possibile gli impatti organizzativi sui servizi sanitari e sui turni del personale.

All'ospedale di Chieti saranno vaccinati gli operatori del "Ss. Annunziata" e del "Bernabeo" di Ortona, che dovranno presentarsi presso i locali della piastra ambulatoriale al 7° livello. 

Ufficio Stampa e Comunicazione Asl Lanciano-Vasto-Chieti

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK