Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Il dono della Ricoclaun al personale sanitario del 'San Pio' e ai detenuti della casa circondariale

Un piccolo gesto di vicinanza per augurare buone feste

Condividi su:

Purtroppo, la pandemia dai primi di marzo 2020 ha interrotto tutte le attività di clownterapia Ricoclaun nel territorio. Le disposizioni di sicurezza impediscono ai volontari di accedere sia nei reparti dell’ospedale San Pio che nelle case di riposo. Mai come in questo momento c’è bisogno di leggerezza, di sorridere, di dimenticare anche solo per un istante tutti i problemi. Il pensiero dei clown è rivolto a tutto il personale sanitario con cui in questi anni si è istaurato un rapporto di simpatia, di gentilezza e al ricordo di tanti bellissimi momenti di allegria vissuti in reparto, tra questi il momento che mancherà di più sarà il servizio di clownterapia il giorno di Natale nelle corsie dell’ospedale. Quest’anno i clown non ci saranno ad allietare con i canti natalizi e la loro colorata allegria. La Ricoclaun ha sentito il bisogno di comunicare il proprio grazie, con il dono di un panettone per ogni reparto, un istante di dolcezza, per esprimere un gesto di vicinanza, per ringraziare il personale sanitario del prezioso lavoro che svolgono, in prima linea ad affrontare la pandemia, rischiando in prima persona e per dire che con il cuore la Ricoclaun è insieme a loro.

L’incontro con la dr.ssa Francesca Tana, dirigente medico della direzione sanitaria, per la consegna dei panettoni e di alcuni doni per i pazienti pediatrici, è stata anche l’occasione per evidenziare il desiderio di tornare come clown volontari in corsia, appena le condizioni lo permetteranno, speriamo prima possibile.

La Ricoclaun ha anche donato dei panettoni anche ai detenuti della Casa Circondariale di Vasto, attraverso Cecilia Celio, una volontaria. Di solito fa presente lei le necessità dei detenuti più in difficoltà, soprattutto biancheria intima, questa volta la richiesta è stata quella di donare un istante di dolcezza e l’associazione non ha potuto rifiutare. Anche questi panettoni, che hanno un significato collettivo, che ricordano il calore di una famiglia, delle tradizioni, esprimono un piccolo gesto di vicinanza.

“Ciò che si conquista con un sorriso, rimane per sempre! Gandhi

Condividi su:

Seguici su Facebook