Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Costanzo D’Angelo: il fotografo del lockdown

Dalla benedizione della Sacra Spina, alle foto della protezione civile e a quella ormai virale del caffè: tanti scatti emozionanti

| di Rosaria Spagnuolo
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

In questo lungo periodo di lockdown Costanzo D’Angelo non ha smesso di immortalare attimi emozionanti, spesso a bianco e nero, in giro per la città. Le sue foto ci hanno fatto compagnia e spesso ci hanno emozionato, perché in un’epoca come quella attuale, orientata all’immagine, dove le informazioni visive hanno maggiore importanza di quelle scritte, Costanzo, sa cogliere con la sua macchina fotografica, istanti ricchi di emozioni. La sua professionalità, la sua ricchezza emotiva, la sua creatività libera, insieme alla capacità di cogliere istanti preziosi, con uno studio attento delle luci, dello sguardo, gli consentono di ricercare attimi che emozionano e di saperli fermare in uno scatto.

Nel lockdown Costanzo D’Angelo come fotoreporter ha avuto modo di muoversi liberamente nella città e quotidianamente ha realizzato dei percorsi fotografici nelle vie di Vasto, spesso in compagnia dell’amico Nicola Cinquina, che gestisce come web master la web tv Misericordia TV. Quando gli ha proposto di fotografare Don Domenico Spagnoli e la benedizione della Sacra Spina sul campanile della Chiesa di Santa Maria, Costanzo D’Angelo ha accettato con entusiasmo. Quelle foto e quel video di Nicola Cinquina hanno commosso e emozionato tutta la città. La benedizione della Sacra Spina, il significato intenso di quel momento religioso, il rumore del mare, il canto degli uccelli, il silenzio assoluto, il panorama meraviglioso, hanno emozionato e reso straordinario quell’ istante grazie a quegli scatti fotografici e a quel video.

Tantissime sono state le foto fatte in quel periodo, nelle chiese, nei pochi locali aperti, con gli eroi del Covid in ospedale, con la protezione civile.

Quelli di Costanzo in quel periodo sono stati tutti scatti di successo, ricchi di emozione, che ci hanno dato in qualche modo coraggio di affrontare una quotidianità difficile. La mascherina ha messo in risalto gli occhi, lo specchio dell’anima e le foto hanno acquistato una bellezza più significativa.

La foto del caffè è nata il 1 maggio. Costanzo e Nicola, in giro nel centro storico di Vasto per lavoro non hanno potuto non riprendere la scena in Vico Sportello, in cui Antonio Petruzzelli e Severino Costanzo si offrivano il caffè dalla finestra, Costanzo ha fatto lo scatto, Nicola il video.

Costanzo su Istagram e poi su Facebook ha caricato tre foto, la foto del signore che sembrava avesse ricevuto il caffè, al centro la foto a colori, e la foto a bianco a nero del signore che sembrava avesse offerto il caffè. Da qui è nato immediatamente un gioco: “Chi ha dato il caffè a chi?” Dalle foto non si capiva chi avesse offerto e ricevuto il caffè.  Lo scatto di quel caffè insolito, come gesto di amicizia, di gentilezza, di solidarietà, di grande umanità, è stato il motivo di tanto successo. Quello scatto ha rappresentato l’Italia che si rialza con un caffè ricco di speranza. Un attimo, unico e irrepetibile che ha rappresentato una forma di abbraccio a tutto il mondo che parte da Vasto, ma rappresenta l’Italia.

Il titolo della foto “Risvegli all’italiana”, è stato messo dalla sua grande amica Claudia Gattella a cui Costanzo spesso chiede di esprimere con le parole l’emozione dei suoi scatti. Sicuramente non si poteva dare un titolo migliore.

Questa foto ha avuto subito moltissimo successo ed è stata subito condivisa da tantissime persone. Chiara Ferragni ha visto la foto da un’altra persona e ha deciso di condividerla nelle stories, come poi Fiorella Mannoia e molte altre celebrità. Da quel momento la foto è diventata virale in tutto il mondo, per la forza comunicativa dell’immagine. Come ha detto il fotografo francese Henri Cartier Bresson: “A volte c’è un’unica immagine la cui struttura compositiva ha un tale vigore e una tale ricchezza e il cui contenuto irradia a tal punto al di fuori di essa che questa singola immagine è in sé un’intera narrazione.”

Molti artisti di varie nazionalità hanno anche creato dei disegni ispirandosi a questa foto. Con tanti stili e tecniche diverse hanno voluto prendere ispirazione dallo scatto “Risvegli all’Italiana”.

Il successo della foto ha portato poi l’amica di Costanzo, Patrizia Angelozzi, a creare un comunicato stampa e a diffondere ancora di più lo scatto fotografico e tanti sono stati i siti in tutto il mondo che hanno pubblicato articoli. Quando Tv 2000 con il programma "Bel tempo si spera" lo ha contattato per l’intervista, la redazione ha apprezzato moltissimo non solo “Risvegli all’Italiana”, ma tutte le foto che Costanzo ha realizzato in questo periodo per la “grandezza del fotografo di saper cogliere l’attimo e di testimoniare la storia” nei vicoli di una Vasto disabitata.

Il sindaco Francesco Menna ha dato una targa di ringraziamento a Costanzo D’Angelo, Nicola Cinquina, Antonio Petruzzelli e Severino Costanzo, rispettivamente come autori i primi due e protagonisti gli altri, per la bellissima fotografia scattata a Vasto, che ha dato un prezioso contributo alla Città con la divulgazione di immagini che hanno fatto il giro del mondo. 

Nei giorni scorsi la news che Violante Avogadro, Global Communication Director di Illy Caffè, ha scelto lo scatto di “Risvegli all’Italiana” per raccontare il valore della cucina italiana e sostenere la candidatura come Patrimonio Immateriale dell’Umanità Unesco.

Inoltre al Puccini Opera Festival, con la Regia di Valentina Carrasco è stato rappresentato un “Gianni Schicchi dedicato a chi il covid-19 se lo è portato via, nel finale sullo sfondo della scena scorrono in video immagini vere, tratte dall'attualità, tutte del fotografo Costanzo D’Angelo.

Aspettiamo con interesse la Mostra fotografica di Costanzo D’Angelo che ci sarà alla Sala Mattioli di Vasto, dal 1 al 14 agosto 2020, con alcune foto del fotografo fatte durante il lockdown e altre che rappresentano la bellezza di Vasto.

 

Rosaria Spagnuolo

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK