Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Prestazioni sanitarie 'no Covid', ripresa graduale delle attività

Servizi ambulatoriali ma anche di cure domiciliari ricomprese in questa fase nell'ottica del superamento dell'emergenza

| di redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

Riprendono da oggi le misure generali di accesso alle strutture ospedaliere-sanitarie e, in particolare, si riavvia la regolamentazione degli accessi di personale dipendente, visitatori e pazienti.

E’ consentita, nel periodo compreso tra l’11 ed il 18 maggio, la “ripresa delle attività ambulatoriali, inclusa la chirurgia ambulatoriale, delle strutture pubbliche e private autorizzate e accreditate, secondo le specificità organizzative, strutturali e di contesto delle strutture, nello specifico consentendo la ripresa graduale dell’erogazione delle prestazioni programmabili e non urgenti da parte delle strutture del sistema sanitario pubblico e privato relative ad esami o visite in classe di priorità D (Differibile)”.

Le aziende sanitarie avviano la “graduale riattivazione dall’11 al 18 maggio per tutti i ricoveri medici e chirurgici programmati in classe di priorità B e, dal 18 maggio, dei ricoveri in day- hospital, nonché secondo le specificità organizzative, strutturali e di contesto, adottando misure volte a ridurre il più possibile i rischi legati all’infezione da SARS-CoV-2”. Per le “strutture dell’ospitalità privata” dallo stesso periodo non va più considerato “cogente il ridimensionamento dell’attività elettiva”. Deve invece “proseguire senza soluzione di continuità e fino a diversa disposizione la sospensione temporanea delle attività ambulatoriali per le priorità P (Programmata)”.

Alle Asl è consentita “la riattivazione della libera professione intramuraria per le discipline e le strutture in cui riprende l’analoga attività istituzionale, nel periodo intercorrente dall’11 al 18 maggio, secondo le specificità organizzative, strutturali e di contesto, avendo cura che essa si rivolga alle medesime tipologie di pazienti”.

Disposizioni sono previste anche in materia di riabilitazione ambulatoriale e domiciliare, di “graduale e completa ripresa delle Cure Domiciliari Integrate di II livello, Cure Domiciliari Integrate di III livello, Cure palliative domiciliari di livello base, Cure palliative domiciliari di livello specialistico, a partire dall’11 maggio” e per quanto riguarda la “graduale ripresa di tutte le cure Domiciliari, incluse quelle di Livello Base e le Cure Domiciliari Integrate di I livello a partire dal 18 maggio”.

Viene inoltre garantita “la ripresa dell’accesso alle strutture che erogano prestazioni sanitarie e socio-sanitarie semiresidenziali pubbliche e private autorizzate e accreditate per i casi indifferibili e relativi agli utenti particolarmente fragili, anche dal punto di vista della rete familiare e sociale in cui vivono, a partire dall’11 maggio”, con un “piano di graduale riavvio delle prestazioni nei confronti di tutti i pazienti”.

A partire dal 18 maggio, infine, bisogna “garantire i test diagnostici correlati agli screening oncologici, di I e II livello”.

Fonte Rete 8

redazione

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK