Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Come riscaldare gli alimenti in un forno a microonde?

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

I forni a microonde sono molto convenienti perché cucinano gli alimenti molto più rapidamente rispetto ad altri dispositivi più tradizionali e possono essere utilizzati anche per scongelare alimenti congelati.

Preparare pasti deliziosi e nutrienti con un forno a microonde per la casa, può non essere semplice come sembra e per ottenere i migliori risultati è importante seguire alcune regole specifiche.

Le cose importanti da ricordare per ottenere il massimo dal proprio a microonde sono mantenere il giusto grado di umidità e fare in modo che sia impostata la giusta tipologia di cottura.

Riscaldare gli alimenti nel forno a microonde : cose da sapere

Prima di analizzare la giusta procedura per riscaldare le pietanze nel forno a microonde, è importante ricordare che è consigliabile scaldare solo gli avanzi che hanno meno di 4 giorni; procedere con la consumazione di avanzi di cibo che hanno più di 5 giorni può comportare un serio rischio per la salute in quanto la maggior parte degli alimenti, dopo quel lasso di tempo, tendono a diventare un vero e proprio ricettacolo di batteri.

Per riscaldare correttamente il cibo nel forno a microonde, è importante disporre in maniera corretta gli alimenti su un piatto di ceramica o in una ciotola di vetro. E’ utile disporre il cibo in modo uniforme all’interno del contenitore, in modo che le onde del microonde possano agire in modo ottimale su tutta la superficie.

Accatastare il cibo nel mezzo di un piatto o di una ciotola, infatti, farà sì che il cibo sul bordo del piatto si riscaldi più velocemente di quello posto al centro. E’ fondamentale scegliere dei contenitori che siano adatti per il riscaldamento all’interno del forno a microonde, come, appunto, quelli in ceramica o vetro. Naturalmente, esistono anche dei contenitori in plastica appositamente studiati per l’utilizzo nel forno a microonde; se non si è perfettamente sicuri che tali contenitori siano indicati anche per questo tipo di dispositivo, è meglio evitare di utilizzarli in quanto potrebbero fondere e contaminare il cibo.

Evitare sempre l'uso di contenitori con rifiniture dorate o pezzi di metallo, poiché potrebbero rovinarsi all’interno del microonde.

Sarebbe sempre preferibile utilizzare contenitori che dispongono di un coperchio al fine di evitare che il cibo si secchi troppo e fuoriesca verso l’esterno.

Sebbene possa non essere sempre così intuitivo capire quali siano i tempi di riscaldamento ideali per ogni tipologia di alimento, è sempre consigliabile procedere per gradi, iniziando a scaldare il cibo per un minuto. Dopo 60 secondi, è opportuno estrarre il contenitore dal forno e verificare il grado di calore; se il cibo non risulta sufficientemente caldo, è possibile procedere con ulteriori sessioni di riscaldamento in intervalli tra i 30 e i 60 secondi.

A meno che non si abbia a che fare con forni a microonde di ultima generazione, è sempre consigliabile non riscaldare pizza, torte e biscotti nel microonde; alcuni cibi, infatti, non sono particolarmente compatibili con la cottura offerta da questi dispositivi in quanto rischiano di assumere un aspetto eccessivamente morbido e poco gradevole.

E’ meglio evitare di riscaldare nel forno a microonde anche carni come quella di manzo, pollo o maiale che, con questo tipo di cottura, rischierebbero di risultare troppo secche e gommose.

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK