Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

L'assicurazione RC professionale broker non è facoltativa! Ecco perché

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

La sottoscrizione di una polizza assicurativa RC professionale broker è un obbligo imposto dalla legge, e in particolare dal DPR n. 137 del 7 agosto del 2012. Di conseguenza i broker sono tenuti a presentare un'assicurazione di responsabilità civile e a mantenerla per l'intera durata del periodo di esercizio della propria attività. In assenza di tale polizza non è possibile essere registrati presso la sezione B del Rui, vale a dire l'albo mantenuto dall'Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni. La Possibilità di confrontare i premi delle Polizze Broker Assicurativi (presenti sul mercato) permette di individuare le soluzioni con le tariffe più basse, o comunque quelle che si contraddistinguono per il rapporto qualità prezzo più vantaggioso anche in relazione ai servizi messi a disposizione.

Come è fatta una polizza RC professionale broker

Una delle caratteristiche peculiari di questo tipo di assicurazione consiste nella sua capacità di garantire la responsabilità civile che deriva da danni causati a terzi nello svolgimento dell'attività di intermediazione; danni che possono essere dovuti a errori professionali o negligenze da parte dell'intermediario. Il riferimento è anche a eventuali infedeltà dei dipendenti del broker (così come dei collaboratori o di qualsiasi altra persona di cui sia chiamato a rispondere secondo la legge).

A cosa serve l'assicurazione

L'assicurazione di responsabilità civile professionale broker deve garantire la copertura prevista in tutti gli Stati membri; essa deve riguardare il risarcimento integrale dei danni che si sono verificati nel periodo in cui è stata svolta l'attività di intermediazione, anche se sono stati denunciati nei tre anni seguenti alla data in cui la validità del contratto è scaduta. Occorre ricordare che non si può opporre l'inserimento di scoperti o franchigie ai terzi che hanno patito i danni per i quali hanno diritto al risarcimento, entro i limiti dei massimali previsti. La compagnia assicuratrice mantiene nei confronti del soggetto assicurato il diritto di rivalsa. 

Le coperture previste

La polizza RC broker assicurativo copre non solo tutte le richieste di risarcimento che possono essere presentate da terzi, ma anche la tutela legale in sede civile (in questo caso non si può andare oltre il 25 per cento del massimale) e gli infortuni dei dipendenti e dei collaboratori. Nel momento in cui sottoscrive una polizza di responsabilità civile professionale, il broker ha la possibilità di fare a meno di un sacco di perdite di tempo e, soprattutto, di evitare molte spese.

Quali errori potrebbe commettere un broker

Il ruolo ricoperto da un broker assicurativo non può certo essere considerato privo di pericoli o inconvenienti. Il servizio che egli svolge si basa su un'analisi del rischio che deve essere assicurato, con l'obiettivo di garantire una copertura che sia in linea con i bisogni del cliente. Come è facile intuire, non si può escludere l'eventualità che venga compiuto un errore di valutazione, così come non sono improbabili omissioni o sviste. Tali circostanze, però, in alcuni casi potrebbero mettere a repentaglio in modo anche serio il patrimonio del professionista, il quale potrebbe dover sostenere delle spese ingenti. 

Chi può sottoscrivere la polizza

L'assicurazione RC professionale può essere richiesta e sottoscritta sia dai singoli broker, che vogliono la polizza per conto proprio, sia dai professionisti che condividono una società o uno studio con altri colleghi, per conto dei quali intendono - appunto - richiedere la polizza. Vale la pena di sottolineare che si possono considerare broker assicurativi unicamente coloro che risultano iscritti presso un albo professionale gestito dall'IVASS: il loro compito è quello di mediare tra le società assicurative e i clienti dal momento della negoziazione in poi, occupandosi di tutto l'iter che riguarda le polizze, incluse le disdette. 

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK