Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Pattuglie in borghese per contrastare l'uso del cellulare alla guida

Il comandante della Polizia Stradale di Chieti Polichetti analizza un fenomeno intenso e preoccupante

redazione
Condividi su:

"Nell’esaminare i dati legati alle cause degli incidenti stradali, anche la provincia di Chieti viene ad essere interessata dalle conseguenze derivanti dalla distrazione durante la guida. Tra queste spicca l’uso del telefono cellulare". 

Nel bilancio di fine anno 2018, nella parte dedicata all'aspetto degli incidenti stradali, il comandante della Polizia Stradale di Chieti, Fabio Polichetti, si è soffermato sulla distrazione durante la guida e, in particolare, sull'uso del cellulare anche quando si è al volante.

"Purtroppo - rileva - molta parte degli automobilisti non ha ancora cognizione del rischio che comporta la distrazione alla guida e considera irrinunciabile l’utilizzo del cellulare nel momento in cui vi dovrebbe essere una maggior concentrazione per la sicurezza propria ed altrui".

Da qui l'obiettivo di aumentare i controlli al fine di contrastare tale fenomeno: ben 250 sono state le infrazioni contestate per l’utilizzo del telefonino nel 2018. E nel 2019, al fine di rendere l’attività di contrasto più incisiva, ci sarà anche "l’impiego di pattuglie in borghese", conclude Polichetti.

Condividi su:

Seguici su Facebook