Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Reti abusive sotto costa, più di mille metri sotto sequestro tra Vasto e Casalbordino

Controlli e verifiche dei militari dell'Ufficio Circondariale Marittimo di Punta Penna

redazione
Condividi su:

Un totale di 1.100 metri di reti da posta posizionate per la pesca a distanza ravvicinata dalla costa e prive di ogni segnale regolamentare, in spregio alle norme vigenti ed anche pericolose per la navigazione.

Le hanno sequestrate i militari dell'Ufficio Circondariale Marittimo di Punta Penna di Vasto, nell'ambito di un'operazione di controllo nelle acque antistanti i litorali di Vasto e Casalbordino.

Il pesce rinvenuto all’interno dell’attrezzatura - viene evidenziato in una nota del comandante del Circomare, il tenente di vascello Cosimo Rotolo - è stato liberato in mare in quanto ancora vivente, facendo presagire che le stesse reti erano state da poco posizionate.

Sono in corso accertamenti - conclude Rotolo - per individuare gli autori di tali illeciti.

Condividi su:

Seguici su Facebook