Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Monumento alla Bagnante a Vasto Marina, simbolo della costa da curare

Da tempo si parla della necessità di un intervento conservativo della statua, ma nulla è stato fatto

Condividi su:

II Monumento alla Bagnante di Vasto Marina, pregevole statua in bronzo opera dello scultore ortonese Aldo D'Adamo, soffre di “corrosione”.

Installata nel 1979, la statua è alta tre metri e sessanta e pesa quasi mezza tonnellata. Da anni è stato lanciato l’invito a procedere alla "guarigione" del manufatto.

Il monumento è un omaggio alla bellezza. Posto, ancorato con il ferro, su di uno scoglio naturale, è meta di 'pellegrinaggi' di turisti e curiosi e rappresenta l'omaggio che la città ha voluto dedicare al fascino muliebre delle gentili ospiti che preferiscono trascorrere le vacanze nella ridente ed amena stazione balneare. Non dimentichiamo, poi, che la Bagnante è diventata a tutti gli effetti il simbolo della città: testimonianza ne è il fatto che, in copia ridotta, viene spesso donata a personaggi celebri o graditi ospiti che giungono in città.

Lo scultore D’Adamo l'ha modellata nell'attimo di allacciarsi un ridottissimo "bikini", ma tanti, molti, sono del parere che la Bagnante di Vasto Marina se lo slacci per godere il bagno di sole integra­le. Un atteggiamento civettuolo e pieno di complicità

Molti "innamorati" del monumento lanciano l'allarme, perché hanno notato che il monumento soffre, per cui sarebbe necessario un accurato restyling per ridargli una forma splendida e smagliante.

Condividi su:

Seguici su Facebook