Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

La Solidarietà non va in vacanza per Ricoclaun, Buco nel Tetto e Vigili del fuoco in congedo

Una co-progettazione finanziata dalla Tercas a favore della Comunità C.E.C. Papa Giovanni XXIII

| di Rosaria Spagnuolo
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

E' iniziato a Vasto il progetto "La Solidarietà non va in vacanza: l'unione fa la forza a fare bene" della Ricoclaun , Buco nel tetto e Vigili del fuoco in pensione, finanziato dal centro di Servizio per il Volontariato di Chieti con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio della provincia di Teramo . Sono stati selezionati i 5 migliori progetti tutti in co-progettazione, tra i 16 pervenuti dalle organizzazioni di volontariato della provincia di Chieti, destinati a coloro che in vacanza non possono andare.

Le tre associazioni che a Vasto hanno ottenuto il finanziamento, presiedute da Rosaria Spagnuolo, presidente della Ricoclaun, Luciana Salvatorelli, presidente del Buco nel tetto e Antonio Ottaviano, presidente dei Vigili del fuoco in congedo, non hanno niente in comune, se non la volontà di fare del bene, unendo le forze , per un progetto di solidarietà, integrazione e condivisione a favore della Comunità C.E.C. Papa Giovanni XXIII di San Lorenzo di Vasto con attività di clown terapia, laboratori artistici , pasticceria,  e attività di recupero e valorizzazione di Piazza Brigata Maiella.

Sono iniziati già i primi due step: Sabato 22 luglio c'è stato il laboratorio artistico con Ilaria Barbuto, con la realizzazione della marmorizzazione su vasi in terracotta con smalti ad acqua e l'acquisizione dei nodi della tecnica del macramè, il progetto prevede la decorazione dei vasi e la realizzazione di porta vasi da appendere al muro, da vendere poi per autofinanziamento della comunità. I ragazzi  si sono dimostrati scettici inizialmente ma poi interessati e coinvolti nell'attività, creativa e stimolante.

Lunedì 24 luglio invece c'è stato il primo incontro di Cake Therapy con il pasticcere Antonio Argentieri. La pasticceria diventa uno strumento di terapia per sentire aromi, acquisire l'arte della preparazione e produrre dolci che diventano un momento di dolcezza per sé e gli altri. Nel primo step il maestro Antonio Argentieri ha spiegato la tecnica dei suoi Sweet daddy, biscotti squisiti, che hanno conquistato tutti , nella spiegazione, nella lavorazione e ovviamente nell'assaggio. Le prossime lezioni di Cake Therapy ci saranno il 26 e il 27 luglio alle 16,30 presso la Comunità C.E.C. Papa Giovanni XXIII di San Lorenzo. E' possibile partecipare contattando la presidente Ricoclaun al 347 3712722. 

Il progetto è partito con il piede giusto, notevole è l'interesse e il coinvolgimento dei ragazzi della comunità nelle attività proposte. Molto importante è anche la sinergia delle associazione unite per fare del bene .

Rosaria Spagnuolo

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK