Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Questione sicurezza di nuovo 'centrale', potenziamento delle forze dell'ordine il nodo

La deputata Amato sollecita il ministro Minniti, il sindaco Menna al Viminale. Per i 5 Stelle "città sotto assedio criminale"

| di redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

E' tornata al 'centro dell'attenzione', alla luce dei recenti episodi di cronaca, la questione sicurezza a Vasto.

Se ne è occupata, tramite interrograzione parlamentare, la deputata cittadina del Pd Maria Amato che, tramite un'interrogazione, sollecita il ministro dell'Interno Minniti a dotare di maggiori risorse gli organici locali delle forze dell'ordine.

In merito passo anche del sindaco Francesco Menna, che al Viminale, sede del Ministero dell’Interno, ha preso parte ad un incontro con l’ufficio del sottosegretario Giampiero Bocci, appuntamento già in calendario nell’ambito dell’azione politica di "dialogo e confronto che l’Amministrazione Comunale sta portando avanti fin dal proprio insediamento ma che, alla luce dei recenti fatti di cronaca, ha assunto un particolare rilievo". Menna ha puntato l'attenzione sugli organici delle forze dell'ordine, sul paventato accorpamento della Polizia Stradale con la sottosezione Autostradale di Vasto Sud e sulla necessità di implementazione della rete cittadina di videosorveglianza.

“Abbiamo ricevuto rassicurazioni – ha dichiarato al termine dell’incontro – in merito al tempestivo interessamento da parte del Ministero alle nostre richieste. Già entro la fine del mese, torneremo ad incontrarci. Abbiamo ben presente che un territorio come il nostro, confine di due realtà regionali, necessita di investimenti importanti volti a potenziare i presidi di sicurezza esistenti: per questo, non lasciamo nulla di intentato e proseguiremo sulla strada del coinvolgimento di tutti gli attori in campo. Vorrei – ha concluso – ringraziare le meravigliose forze di pubblica sicurezza presenti nella nostra città che continuano a spendere le proprie energie a servizio della nostra comunità”.

Parla di "città sotto assedio criminale", in una nota, il gruppo vastese del Movimento 5 Stelle. 

"Parliamo di Vasto, una città in cui sono stati spesi molti soldi per la videosorveglianza e in cui sono state spese parole di rassicurazione e promesse in campagna elettorale. Adesso è arrivato il momento che si prenda in seria considerazione il problema: è indispensabile che le Istituzioni, dal sindaco al prefetto, agiscano in maniera efficace e determinata cercando soluzioni possibili che portino a un veloce e rapido intervento mirato a ristabilire sicurezza in un territorio in cui la criminalità non è solo di passaggio, come accade nei territori di frontiera, ma è stabile e radicata.

Vogliamo ricordare, a questo proposito che in Regione giace ancora una proposta di legge che porta il nome di 'Osservatorio della legalità'. Nella proposta, l’Osservatorio si renderebbe concreto in un comitato d’indirizzo composto da consiglieri regionali, un rappresentante della giunta e, a seconda della materia trattata, da rappresentanti delle associazioni antimafia, antiracket e usura, delle organizzazioni di imprenditori e commercianti. Uno strumento che possa essere di supporto agli uomini di giustizia, ma soprattutto un sostegno alle persone oneste che vedono mortificata la propria comunità ed anche la propria persona dal malaffare. Chiediamo al sindaco di convocare, con carattere di urgenza, un tavolo di confronto con il Prefetto, i cittadini e le associazioni di categoria, affinché si valutino immediatamente soluzioni atte a evitare l’aria di pressante insicurezza che oramai si respira in città. La sicurezza della città deve essere garantita dagli organi preposti senza dover ricorrere all’esercito e al coprifuoco notturno".

redazione

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK