Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Piantagione di marijuana in campagna, assolti due degli imputati

La sentenza del Tribunale di Vasto. La pubblica accusa chiedeva la condanna a 4 anni e mezzo di reclusione

Condividi su:

Non hanno commesso il fatto.

Il Tribunale di Vasto, presidente Bruno Giangiacomo, a latere Fabrizio Pasquale e Italo Radoccia, ha assolto oggi pomeriggio Nicolino Monaco, 51 anni, e Giuseppe Felice, 44 anni, molisani d’origine, ma entrambi residenti a San Salvo, accusati di aver messo su, a fini di spaccio, a San Salvo, una rigogliosa piantagione di marijuana.

Più di cento piante, anche di altezza ragguardevole, che, una volta essiccate, avrebbero potuto fruttare circa 40 mila dosi di sostanza stupefacente.

La pubblica accusa, rappresentata dal Pm, Gabriella De Lucia, chiedeva per tutti e due la condanna a 4 anni e mezzo di reclusione oltre a una multa di novemila euro. All’epoca dei fatti contestati gli imputati, oggi assolti, passarono sei mesi agli arresti domiciliari.

A smontare le tesi della pubblica accusa sono stati gli avvocati Nicola Mastrovincenzo e Angela Pennetta, del Foro di Vasto, che hanno espresso soddisfazione per il verdetto del Tribunale. 

Condividi su:

Seguici su Facebook