Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

"Sono e sarò sempre uno sceriffo all’Urbanistica"

Il sindaco di Vasto Francesco Menna dopo la bufera sul caso del progetto della madre approvato dalla giunta

Condividi su:

"Non reputo necessario andare in procure per capire se una delega sia da tenere o meno, è una questione semplice da capire: e se lui non la capisce significa che non è quel bravo ragazzo col quale il Partito Democratico ha tentato di coprire la propria natura".

E’ uno dei passaggi salienti del lungo post sul suo profilo Facebook con cui il senatore Gianluca Castaldi replica al sindaco di Vasto. Francesco Menna, nella conferenza stampa di ieri in municipio, ha detto con forza di non avere nessun conflitto d’interessi per via del progetto attuativo di località San Nicola progettato dalla mamma, l’architetto Rita De Sanctis e approvato dalla giunta il 7 settembre scorso.

Su quel progetto il sindaco si è assentato senza votare. Può bastare, ci si chiede, alzarsi al momento di esaminare il punto all’ordine del giorno e non votarlo per dire di avere la coscienza a posto? Sentite ancora Castaldi: "Se ho un parente che vende gelati, negli anni in cui amministro, quel parente non tratterà gelati con il pubblico. Soprattutto se chi regge 'il cono' dovessi essere io. Sono scelte. Io le farei. Francesco – aggiunge il grillino - lo ricordo come un ragazzo speciale e Rita una donna con cui spesso mi sono abbracciato con affetto. Ma qui non si parla di persone, ma di amministrare la cosa pubblica, di amministrare la mia Città!

Ecco l’interrogativo posto da Angelo Bucciarelli: era opportuno presentare quel progetto seguito e firmato dalla mamma del sindaco, anche se, è bene ricordarlo, prim’ancora che il figlio vincesse le elezioni? Le perplessità restano, anche dopo la ruvida reazione del primo cittadino. Il quale, tuttavia, ha assicurato: "Sarò uno sceriffo all’urbanistica".

Condividi su:

Seguici su Facebook