Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Fiori in ricordo e tartaruga liberata in mare per lo spiaggiamento dei capodogli

L'appuntamento a Punta Penna su iniziativa del Wwf e Centro Studi Cetacei di Pescara

redazione
Condividi su:

In ricordo del primo anniversario dello spiaggiamento di sette capodogli a Punta Penna Wwf e Centro Studi Cetacei di Pescara depongono una tuberosa sulla sabbia della riserva di Punta Aderci di Vasto.

Quattro riuscirono a riprendere il largo, aiutati da centinaia di volontari e da persionale della Guardia Costiera. Gli altri morirono.

A pochi metri dalla riva è stato disegnato un capodoglio, poi circondato da quanti spontaneamente hanno voluto manifestare contro le aggressioni sopportate dal mare.

E sempre stamattina un esemplare di tartaruga "caretta-caretta", salvata e curata dal Centro Studi Cetacei del capoluogo adriatico diretto da Vincenzo Olivieri, è stata liberata e rimessa in mare, al largo di Punta Penna, con la collaborazione del locale Circolo Nautico.

A rimettere la tartaruga nel suo ambiente naturale è stata Alessia Felizzi, del personale della riserva naturale di Punta Aderci.

Foto dalla pagina Fb riserva Punta Aderci

Condividi su:

Seguici su Facebook