Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Istonia tra Vasto e la Marina: manto stradale sconnesso e sempre pericoloso

Senza soluzioni le sollecitazioni del sindaco alla Provincia

redazione
Condividi su:

Sono trascorsi più di 4 mesi da una lettera trasmessa dal sindaco di Vasto Luciano Lapenna al presidente della Provincia di Chieti Mario Pupillo nella quale si denunciava lo stato pericoloso di alcune strade provinciali nel territorio vastese (l'Istonia e quella nella zona industriale di Punta Penna).

Per la prima, in particolare, sempre trafficatissima - di collegamento tra la città alta e la Marina -, la condizione generale continua ad essere a dir poco precaria.

“Le strade della zona industriale di Vasto e quella che collega la città alta a Vasto Marina – evidenziava il primo cittadino - tra non molto non saranno più percorribili, per questo motivo ho scritto e chiesto ufficialmente al presidente Pupillo di intervenire con urgenza e rapidità per il ripristino del manto stradale e la sistemazione di queste importanti arterie cittadine che non sono di competenza della Pubblica Amministrazione locale bensì della Provincia”.

Urgenza e rapidità, visto il tempo vanamente trascorso, non sono proprio state concretizzate e l'arteria resta in abbandono relativamente al suo manto di asfalto. La sola parte 'decente' è quella all'altezza dello svincolo per il Parco del Muro delle Lame, per il resto avvallamenti, buche e tracciato infido restano la triste realtà. E gli unici interventi portati a compimento, da parte del settore Servizi dietro autorizzazione della Provincia, sono stati relativi allo sfalcio delle erbe ai margini delle carreggiate.

Tornano in auge, infine, anche le parole dell'ex consigliere comunale e giornalista Nicola D'Adamo, secondo il quale c'è pure una diretta competenza dell'ente vastese sulla strada Istonia. Il primo tratto a scendere, infatti, da piazza Verdi all'imbocco del viadotto Histonium, sarebbe di competenza proprio del Comune ed anch'esso – come il resto dei 2 chilometri circa del percorso – si presenta in uno stato evidente di totale abbandono.

NUOVI ASFALTI – Partiranno a ottobre i lavori per il rifacimento degli asfalti in molte strade comunali (non l'Istonia, a quanto pare). Prossimo a concretizzarsi il relativo piano con un investimento di complessivi 500.000 euro (parte del ricavato ottenuto per la vendita della Farmacia comunale). Ad aggiudicarsi il bando pubblico è stata l'impresa 'Marinelli' di San Salvo che procederà alla risistemazione del manto bituminoso con ricariche di conglomerato nei punti più degradati, sulla scorta del progetto esecutivo redatto dall’ingegnere Luca Giammichele del settore Lavori pubblici del Comune. Nell’elenco figurano una quarantina di arterie, molte delle quali caratterizzate da una gran quantità di buche disseminate lungo l’asse viario. E si confida in interventi concreti ed utili, non in semplici 'rattoppi'.

Condividi su:

Seguici su Facebook