Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Ricordi e testimonianze di successo per celebrare i 50 anni dell’Istituto Mattei

Giornata di convegni, domenica il grande raduno degli ex allievi

| di Camilla Corradini
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Ripercorrere la storia, ricordare aneddoti e ritrovarsi dopo anni, cresciuti, cambiati, con tante esperienze alle spalle e diversi successi, ma tutti legati a quella scuola che è stata per molti come una seconda famiglia: così è cominciata questa mattina la due giorni per celebrare i 50 anni dalla fondazione dell’Istituto d’istruzione superiore Enrico Mattei.

Al cinema corso si sono ritrovati alunni e docenti di oggi e di ieri in un convegno che è stato l’occasione per sottolineare la validità della scuola e i cambiamenti subiti. Dopo il benvenuto del preside Rocco Ciafarone, l’incontro ha preso il via con i saluti di Graziano Marcovecchio della Pilkington, che ha letto un messaggio di Paolo Scaroni, A.d. dell’Eni che ha fatto una donazione, e del presidente dei Periti industriali di Chieti Vincenzo Angeloni. La parola è poi passata a Nicola D’Adamo, ex allievo che ha ripercorso le tappe fondamentali dalla fondazione: dall’avvio come sede distaccata del Savoia di Chieti nel 1962 al boom d’iscrizioni l’anno successivo, passando per l’intestazione nel ‘68 a Mattei fino a oggi.
A ricordare il passato anche Fernando Fiore: “Dopo la laurea ho iniziato a insegnare all’Iti, era un incarico provvisorio di due mesi, ci son rimasto tutta la vita, prima come docente poi come preside e ora come preside emerito”, racconta emozionato. “I successi di tanti studenti diplomati qui hanno dimostrato che non siamo mai stati una scuola di ripiego”. Non mancano vecchi episodi che restituiscono l’atmosfera del Mattei: “Quando la sede era a Vasto Marina i docenti in pausa andavano a pescare i cannolicchi”, “facevamo i collegi docenti degustando la pastiera napoletana” e “c’erano gli incontri di calcio tra professori e alunni con squadre miste”. Per concludere con un abbraccio simbolico: “L’Iti è sempre stata una grande famiglia con un forte senso di appartenenza”. Messaggio ribadito anche durante il commosso intervento del vicepreside Nicola D’Alessandro, che con gli occhi lucidi ha ripercorso diversi momenti del Mattei con tanto di foto storiche.

A inserire la scuola nel contesto degli anni in cui è nata ci ha pensato Costantino Felice, dell’Università di Chieti, che ha sottolineato come Vasto, con il suo sviluppo, fu un’eccezione alla teoria secondo la quale le politiche nel mezzogiorno non avevano prodotto alcun risultato.

Dopo una serie d’interventi sulle specializzazioni dell’Istituto è stata la volta di alcuni ex alunni, che hanno spiegato come con le basi dell’Iti abbiano percorso strade diverse e raggiunto importanti traguardi. Come Marco D’Ascenzo, diplomatosi nel 2002, che dopo la laurea ha lavorato come progettista per la scuderia Toro rosso e poi è passato alla Lotus. “Ho realizzato un sogno, quello di andare in formula uno in Inghilterra”. Hanno poi preso la parola Nicola Valentini, presidente della Bcc, Sergio Rusi professore e ricercatore all’Università di Chieti, Ferdinando Di Vito, direttore sanitario all’ospedale di Ortona, Pierpaolo Menna, farmacologo al campus biomedico del Policlinico di Roma, Francescopaolo Sorgente della Flovetro e Francesca Forgione, che dopo la laurea in ingegneria è entrata in Saipem, controllata dell’Eni. Tra gli ex studenti anche Gianluca Castaldi, attuale senatore per il Movimento Cinque Stelle, che ripercorrendo i diversi lavori fatti ha sottolineato come l’Iti dia una “formazione utile ad inserirsi in diversi campi”. Tra coloro che hanno raccontato la propria esperienza anche Renato De Ficis di Studioware. Qualcuno non ha potuto esser presente, ma ha mandato un contributo video come Domenico D’Annunzio, musicista, e Francesco Evangelista, campione olimpionico di chimica.
Le iniziative per i 50 anni proseguiranno nel pomeriggio con un convegno a Palazzo d’Avalos: ‘Il Mattei e… prospettive future’. Saranno premiati anche i dipendenti con oltre 25 anni di servizio.
Domani a partire dalle 9 il grande raduno degli ex allievi in piazza Rossetti, la sfilata fino alla scuola e la celebrazione ufficiale.

Camilla Corradini

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK