Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Ambulatorio: sala d'attesa tra sporcizia e materiali accatastati.

Condividi su:
L'azienda sanitaria locale Lanciano-Vasto, attraverso il distretto sanitario di base di Castiglione M.M., cerca di coprire il territorio dell'Alto Vastese offrendo diversi servizi sanitari direttamente sul posto, cioè in ciascuno dei paesi della comunità montana. Il personale medico, dai pediatri agli specializzati in geriatria, in giorni e orari stabiliti raggiunge le diverse sedi effettuando così una copertura capillare del territorio. Grazie ad accordi con le varie amministrazioni locali, in ogni centro è stato individuato uno stabile da adibire ad ambulatorio medico. Spesso si tratta di strutture non altrimenti impiegate e concesse dai Comuni in comodato alla A.S.L. al fine di garantire una certa assistenza sanitaria in zone che distano diversi chilometri dagli ospedali. Per una serie di circostanze, a Schiavi di Abruzzo, da diversi mesi si sono registrati dei disservizi riferiti puntualmente dai pazienti. Nel periodo invernale, a causa delle abbondanti precipitazioni nevose, di fatto il servizio non è assicurato, per la oggettiva difficoltà e a volte l'impossibilità materiale di raggiungere l'alto centro montano da parte del personale medico. Ma se in questo caso si tratta di problemi legati al clima e dunque a cause di forza maggiore, ben diverso è il caso in cui il disservizio dipende dalla negligenza di qualcuno. I pazienti riferiscono di dover attendere l'arrivo dei medici in stanze ed ingressi, adibiti a sale di attesa, che presentano condizioni igieniche indegne e indecorose. Materiale di varia natura ammassato ovunque, sedie scalcinate, utensili da lavoro come pale, pennelli e secchi di vernice sparsi in giro. Più che in una sala d'aspetto di un ambulatorio, si ha l'impressione di trovarsi in un cantiere, e pare che neanche all'interno della stanza adibita alle visite regnino la pulizia e l'igiene. Proprio a causa della sporcizia e fatiscenza del posto, secondo quanto riferiscono i pazienti, in qualche occasione il personale medico si sarebbe addirittura rifiutato di effettuare visite e operare vaccinazioni, non ritenendo sufficientemente garantite le condizioni igieniche minime. Una situazione deprecabile e indecente di cui dovrebbero interessarsi sia la A.S.L. Lanciano- Vasto, esigendo il decoro e l'igiene dei locali, sia l'amministrazione comunale predisponendo adeguati e periodici servizi di pulizia.
Condividi su:

Seguici su Facebook