Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Emma Columbro s'insedia alla presidenza del Rotary Club Vasto

| di Luigi Medea
| Categoria: Associazioni | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Il Rotary Club di Vasto, sabato 10 luglio, ha trascorso una gioiosa serata, all’insegna dell’amicizia, presso la sede sociale dell’Hotel Perrozzi per il tradizionale passaggio del martelletto. Dalla prof.ssa Letizia Daniele la carica di Presidente del Club è passata alla prof.ssa Emma Columbro.

Nutrita la presenza, non solo dei soci e dei loro familiari, ma anche delle autorità. A cominciare da quelle rotariane: il Past Governor Francesco Ottaviano, Presidente della Commissione Rotary Foundation Distrettuale, Antonella Marrollo, Direttore Esecutivo della Commissione sviluppo economico comunitario del Distretto; Augusto Caporella, assistente del Governatore 2021/22; Tommaso Di Deo, assistente del Governatore 2020/2021; Barbara Rosati, Presidente del Rotary Club di Lanciano Costa dei Trabocchi; Annalisa Antichi, Presidente del Club Atessa Val di Sangro; Adele Primavera, Presidente del Club di Ortona; Nereo Dell’Aventino, Presidente del Club di Lanciano.

Molto gradita la presenza di tre autorità (civili e militari): il sindaco della città del Vasto, Francesco Menna, il Maggiore Amedeo Consales. Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Vasto e il Tenente di Vascello Francesca Perfido, comandante del Porto di Vasto. Particolarmente significativa, poi, la presenza di alcuni rappresentanti di realtà associative, religiose e scolastiche: Piergiorgio Molino, Presidente del Consorzio Vivere Vasto Marina; don Francesco e don Gianfranco (a cui la presidente uscente Letizia Daniele ha consegnato un assegno per le necessità delle loro parrocchie); Sandro Orsini, Presidente Provinciale dell’Avis di Chieti; Vittorio Melone, Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Vasto; Paola Mucciconi, Presidente dell’Anfass di Vasto (non potendo venire personalmente si è fatta rappresentare da due membri dell’Associazione); Maria Grazia Angelini, vice-presidente del Lions Club Vasto Host; le prof.sse Maria Pia Di Carlo e Nicoletta Del Re, dirigenti scolastici.

La cerimonia è iniziata con l’esecuzione degli inni e l’omaggio alle bandiere. È seguito il saluto rivolto agli ospiti dal neo-Prefetto Antonio Finarelli, il quale ha anche presentato quattro persone che si sono distinte nell’impegno sanitario soprattutto in questo difficile periodo di pandemia: la dott.ssa Maria Pina Sciotti (a cui è stato consegnato dalla Presidente Letizia Daniele, nel corso della cerimonia, il Paul Harris, la massima onorificenza rotariana), la dott.ssa Francesca Tana e  l’infermiera Fortuna Silente (alle quali è stato consegnato dal club, in giugno, il Premio “Arti e Mestieri”) e Letizia Di Fabio, a cui è stato offerto un omaggio floreale.

A questo punto ha preso la parola la presidente uscente Letizia Daniele, la quale ha richiamato gli eventi più rappresentativi del suo anno di presidenza, la maggior parte svolti attraverso webinar, a causa della pandemia, ma tutti orientati a concretizzare un nutrito programma (che è stato fatto vedere anche attraverso immagini incisive), composto da tre parole chiave: “Scuola, Salute, Solidarietà”. La presidente Daniele ha ringraziato quanti l’hanno aiutata in questo difficile anno, chiamando in particolare vicino a sé il vice-presidente dott. Livio Antenucci e il prefetto del Club, dott.ssa Anna Pia Pace. Momento clou è stato, come già accennato in precedenza, la consegna alla dott.ssa Maria Pina Sciotti del Paul Harris, il cui ricco curriculum è stato presentato dalla dott.ssa Pace.

L’insediamento della nuova Presidente, Emma Columbro, si è svolto con il passaggio delle consegne, con lo scambio dei distintivi e con un gradito omaggio floreale.

È seguita la conviviale all’aperto, al termine della quale, prima del taglio della torta augurale, la Presidente Columbro ha presentato il motto rotariano di quest’anno sociale (“Servire per cambiare vite”) e il Piano Direttivo del club. Ma ha iniziato, particolarmente commossa, con un indimenticabile ricordo giovanile: “Ho conosciuto il Rotary nel 1986, all’età di 19 anni, in circostanze funeste, ma edificanti per me. Ho trovato una famiglia, ho imparato valori, sono stata circondata da affetto sincero ed ho compreso che il Rotary è una filosofia di vita che si propone di risolvere l’eterna lotta tra il desiderio di ciascuno di noi di affermarsi e il dovere e l’impulso di rendersi necessariamente utili agli altri. Sono stata premiata dal Club di Sabaudia-S. Felice circeo di una importante Borsa di studio, intitolata a Claudia Ortese, giovane studentessa universitaria, figlia di un noto rotariano, e da allora il senso del Dovere, dell’Aiuto e del Service non mi hanno abbandonato”.

Dato che nel piano strategico del club molta importanza hanno i dirigenti, la prof.ssa Columbro ha presentato il suo staff, chiamando uno per uno i prescelti: Pasquale Colamartino (Vice-Presidente), Beniamino Di Domenica (Presidente Incoming), Letizia Daniele (Past President), Cesare D’Annunzio (Segretario), Elena Colantonio (Tesoriere), Antonio Finarelli (Prefetto), Rita Amoroso, Pierpaolo Andreoni, Antonella Marrollo e Gianfranco Rastelli (Consiglieri), Francesco Ottaviano (Istruttore), Alfiero Luigi Medea (Comunicatore).

Ha chiamato, inoltre, i Presidenti di Commissione: Carlo Paganelli (Rotary Foundation), Carmine Torricella (Progetti), Francesco Colantonio (Amministrativa), Fabio Bucci (Effettivo), Alfiero Luigi Medea (Pubbliche relazioni), Pasquale Colamartino (Nuove Generazioni), Pierpaolo Andreoni (Campus), Giammarco Acquarola (Territorio), assente giustificato.

Ha, infine, indicato la “vision” e la “mission” da attuare. La prima corrisponde al desiderio di far percepire al territorio l’immagine di un club composto da persone salde professionalmente, culturalmente e moralmente, in grado di produrre attività (service), foriere di sviluppo della società. La seconda consiste nel meglio armonizzare i rapporti tra i soci, in cui la saggezza dei più anziani possa guidare l’entusiasmo dei più giovani, in un clima di vera amicizia.

Luigi Medea

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK