Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

'Terra d'Oro', le poesie di Lucia Desiati a sostegno di 'Amici di Zampa'

Il ricavato dalla vendita del libro dell'insegnante a beneficio dell'associazione che gestisce il canile a Vasto

| di Luigi Medea
| Categoria: Associazioni | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Amare gli animali è segno di profonda sensibilità, ma l’amore che si prova per il cane è particolare poiché questo animale è ritenuto da sempre l’amico più fedele dell’uomo. L’attore e giornalista statunitense Will Rogers ha detto un giorno: “Se hai un cane, hai un amico e più diventerai povero, migliore sarà quell’amico”, mentre il filosofo Arthur Schopenhauer ha scritto: “Chi non ha avuto un cane non sa cosa significhi essere amato”.

Tanti cani, però, sono randagi e abbandonati. Di qui l’importanza dei canili, dove questi animali possono essere accuditi e curati. Sul nostro territorio un’associazione di accoglienza per i cani è  quella che ha il significativo nome “Amici di Zampa” e che svolge un prezioso lavoro, grazie all’impegno della dott.ssa Rosanna Florio e dei suoi collaboratori.

L’insegnante in pensione Lucia Desiati per venire incontro alle necessità economiche di questa associazione ha pensato di mettere a disposizione il ricavato della vendita del suo recente libro di poesie, intitolato “Terra d’Oro” (Edizioni Cannarsa).

Una raccolta poetica coinvolgente questa di Lucia Desiati, perché nei versi si incontrano qualità e sapienza, elementi preziosi che incidono nel percorso lirico una testimonianza d’affetto per un luogo del cuore, Vasto, il paese natio della mamma, ma dove la poetessa risiede da anni, sentendosi ormai adottata.

Scrive, infatti, l’autrice nell’Incipit della prima poesia: “Terra vastese / entro me cementata / quei vicoli stretti / l’odore paesano rimpiango”.

Di questa terra lei canta, quindi, il paesaggio ricamato / di trine e di pizzi verdeggianti”, si lascia affascinare dal mare “sontuosamente lustrato”, respira a pieni polmoni l’aria fine di Punta Aderci, dove cielo e mare sembrano unirsi “in un unico indefinito / azzurro che dà pace”.

L’ambiente della città del Vasto e del suo territorio per la Desiati è sempre bello e fascinoso anche nel cambiare delle stagioni. Naturalmente, tutte le immagini, incastonate nella scrittura poetica, hanno come punto costante di riferimento “il mare” che regala allo sguardo una intensa varietà di giochi e di colori.

Luigi Medea

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK