Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Prende il via oggi il Festival della Scienza promosso dal liceo Mattioli e da VastoScienza

Nel pomeriggio la cerimonia ufficiale di apertura della manifestazione

Condividi su:

Ha aperto questa mattina i battenti la quattordicesima edizione del Festival della Scienza Ad/Ventura organizzata dal liceo scientifico Mattioli con il centro culturale VastoScienza.

La rassegna quest’anno si intitola ‘Star tech, il futuro è iniziato’ e come si intuisce è dedicata alle nuove tecnologie, che verranno approfondite sotto diversi aspetti, analizzandone le applicazioni nei campi più disparati.

Già questa mattina sono in corso i primi appuntamenti della manifestazione, ma la cerimonia ufficiale di apertura ci sarà nel pomeriggio alle 17.30 all’auditorium del liceo Mattioli con la  tavola rotonda intitolata ‘Tecnologia tra ricerca e innovazione’. Saranno presenti oltre al dirigente scolastico Silvana Marcucci, al direttore e ideatore del Festival Rosa Lo Sasso, anche rappresentanti dell’Amministrazione comunale. Interverranno poi: Iris Flacco, dirigente delle Politiche energetiche della Regione, Antonio Minguzzi, vicedirettore del dipartimento di Bioscienze e territorio dell’Università del Molise, Renato De Ficis, Imprenditore ICT, Antonio Cocozzella, direttore di Assovasto, Paolo Primavera, presidente di Confindustria Chieti, Massimo Staniscia, responsabile del progetto sistema informativo territoriale dell'associazione dei Comuni del Sangro Aventino e Trigno Sinello, Gianlorenzo Molino, consulente del Patto Trigno-Sinello. L’incontro sarà moderato da Alessandro Vizzarri dell’Università Tor Vergata.

Come ogni anno il Festival della Scienza prevede la partecipazione di esperti provenienti da diversi centri di ricerca e università di tutta Italia, tra cui gli studiosi dei Laboratori del Gran Sasso, del Cern di Ginevra, delle università di Roma, l’Aquila, Urbino, Chieti, Pescara, Milano e del Molise. Ovviamente non mancherà la collaborazione di imprese e ordini professionali del territorio.

Ruolo centrale lo avranno gli studenti, che da mesi lavorano in vista di questa manifestazione. Non solo quelli del Mattioli ma anche delle altre scuole della città. Come spiega Lo Sasso, diversi ordini d’istruzione sono coinvolti e partecipano con propri progetti.

L’obiettivo del Festival è quello di favorire un confronto e un approfondimento sui temi scientifici, far riflettere sull’importanza della ricerca e dell’innovazione, in particolare come risposta all’attuale crisi, e avvicinare tutti alla scienza, anche i più piccoli.

In calendario convegni, mostre, laboratori e teatro scientifico.

Per il programma della manifestazione clicca qui

Condividi su:

Seguici su Facebook