Partecipa a Histonium.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

“Notte Bianca”, è ufficialmente cominciata l’estate vastese

Buon successo di pubblico per l’ottava edizione della manifestazione, quest’anno anticipata per la prima volta a giugno

Condividi su:

Con la “Notte bianca” l’estate vastese può finalmente dirsi iniziata.

La manifestazione conclusasi all’alba di stamane infatti, essendo stata anticipata per la prima volta al mese di giugno, quest’anno ha avuto il compito di dare il via ufficiale all’ancora incompleto calendario estivo 2017 indetto dall’amministrazione comunale.

Il pubblico che ha invaso le strade del centro di Vasto, per l’occasione interdetto al traffico grazie all’ordinanza municipale emessa giovedì, è stato come sempre consistente, seppur in misura inferiore rispetto alle passate edizioni (probabilmente anche a causa della non ancora massiccia presenza turistica che si riversa in città nei mesi di luglio e agosto). Il gran caldo, quindi, non ha di certo impedito ai comunque numerosi avventori della “Notte bianca” di assistere ai vari concerti e dj set e alle esibizioni degli artisti di strada (su tutti, i suggestivi trampolieri della compagnia teatrale “La baracca dei buffoni”) e di curiosare tra gli stand gastronomici, mercatini, giochi e baby village situati nelle strade e nelle piazze. Musica, divertimento e intrattenimento che, come recita lo slogan della manifestazione, “dal tramonto all’alba” hanno interamente animato il centro storico cittadino, dove l’evento di cartello è stato senza dubbio rappresentato dallo show in piazza Rossetti del comico Alessandro Bolide, uno dei protagonisti della popolare trasmissione televisiva “Made in Sud”, iniziato con un’ora di ritardo e anticipato dall’esibizione dell’orchestra del Liceo musicale di Vasto, caratterizzata a sua volta da alcuni inconvenienti organizzativi.

Le attività commerciali interessate, come disposto dal consorzio “Vasto in centro”, sono state aperte fino alle due del mattino. Anche i Musei Civici di Palazzo d’Avalos sono stati a disposizione del pubblico più del solito, avendo prolungato l’orario di apertura dalle h. 17,00 alle h. 24,00: i visitatori accorsi hanno potuto ammirare, tra le altre, anche la mostra dedicata a Juan Del Prete, celebre pittore italoargentino nato a Vasto.

Condividi su:

Seguici su Facebook