Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Un tuffo nel passato con il Toson d'Oro e il 'principe' Roberto Farnesi conquista il pubblico vastese

La 31^ edizione della rievocazione storica per le vie del centro con festa finale al cospetto di Palazzo d'Avalos

| di redazione
| Categoria: Tradizioni
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Sono stati in tanti, ieri sera, tra residenti e turisti, ad assistere alla 31^ edizione della rievocazione storica del Toson d’Oro, che ripropone la cerimonia, datata 24 ottobre 1723, della collazione del Gran Collare dell'ordine cavalleresco, per incarico dell’Imperatore Carlo VI d’Asburgo, da parte del Marchese del Vasto Cesare Michelangelo d’Avalos al Principe romano Fabrizio Colonna.

Testimonial dell'iniziativa, promossa ed organizzata dall’Amministrazione comunale in collaborazione con l’associazione culturale Amici del Toson d’Oro di Vasto, è stato l’attore toscano Roberto Farnesi che ha vestito i panni del principe Colonna, catturando l'attenzione dei più.

Oltre 250 i figuranti che in un settecentesco corteo ed indossando sfarzosi abiti del tempo, hanno sfilato per le vie principali della città. Ad impersonare la principessa Caterina Salvati e la marchesa d’Avalos sono state Camilla Ortolano Antonella Pavone. Nei panni del marchese Cesare Michelangelo d’Avalos ecco Giovanni Di Nardo, capo reparto esperto del distaccamento dei Vigili del Fuoco di Vasto. Questo personaggio, come ogni anno, viene assegnato ad un esponente al quale viene riconosciuto il valore del lavoro svolto.

A prendere parte alla manifestazione, con la conduzione della giornalista ed insegnante Paola Cerella, gli sbandieratori e musici di Lucera, i giocolieri e i mangiafuoco, gli sbandieratori e i musici “Puer Apuliae” di Lucera, i rievocatori “Fantasie d’epoca” di Napoli, i soldati a cavallo, una carrozza e le scuole di ballo, che si sono esibiti nella festa finale al cospetto di Palazzo d'Avalos.

Il corteo ha percorso le tradizionali vie del centro storico. Partito da Palazzo d’Avalos, si è poi mosso per piazza Lucio Valerio Pudente, corso De Parma, via Marchesani, corso Plebiscito, via Torino, corso Garibaldi, via Vittorio Veneto, largo Palmieri, corso Italia e piazza Diomede per tornare infine a Palazzo d’Avalos dove si è svolta la solenne cerimonia.

redazione

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK