Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Presepio Vivente tra i vicoli di Santa Maria: c'è il secondo appuntamento

Ingresso dai Giardini di Palazzo d'Avalos

| di a cura della redazione
| Categoria: Tradizioni
STAMPA
Foto di Vincenzo Di Lello

Le previsioni meteo per Vasto, nel giorno di Capodanno 2014, dicono “nubi sparse e schiarite”.

Non dovrebbe avere problemi la seconda rappresentazione del Presepio Vivente tra i vicoli di Santa Maria, giunto alla 15^ edizione, che come di consueto si svolgerà anche nei giorni del 1° e 6 gennaio, dalle ore 17.30 alle 20.30.

La prima rappresentazione del 26 dicembre ha richiamato tanti visitatori e il Comitato organizzatore coordinato da Fratel Pietro Del Grosso rinnova l’invito a chi vuole evitare la fila di presentarsi verso la fine della rappresentazione, il Presepio resta comunque aperto fino alle 20.30.

L’itinerario è il classico: ingresso nei giardini di Palazzo d’Avalos, percorso fra i caratteristici  vicoli con le scene degli antichi mestieri, grotta in un caratteristico locale sulla Loggia Amblingh e uscita da Piazza del Tomolo.

Famiglie, visitatori e bambini, lungo il percorso, troveranno le seguenti scene: all’interno dei Giardini d’Avalos, la scena del Censimento; e poi all’inizio della Loggia, l’ovile, il campo dei magi,  il fuoco con i pastori. Salendo verso Porton Panzotto, gli  “amici sotto le stelle” ed a seguire, nel percorso obbligato tra i numerosi vicoli e piazzette, vedranno le scene di tanti antichi mestieri: il funaio,  i pastori vicino al fuoco,  il falegname,  l’osteria del corvo,  i mercatini, l’osteria dei 3 merli,  la famiglia del passato, i pescatori con le reti, la scuola ebraica, l’orafo, il calzolaio, le ricamatrici e tombolo, il bazaar, fuoco, la locanda,  la produzione formaggio, la farmacia.  Riuscendo di nuovo su Loggia Amblingh troveranno, oltre la fantastica veduta sul golfo, l’arte dell’argilla,  la scena della Natività  in un antico e caratteristico locale  con bue asinello e pecore ed a seguire, il mulino, la nuova scena dell’arte della lana fino alla tessitura, il fuoco con i pastori, la locanda del vino, il pittore, il fabbro, i soldati romani; ed a salire dopo Porta Catena, il cestaio, l’impagliatore di sedie, il dolce antico (scrippelle), la fabbrica dei mattoni, l’offerta e l’uscita su piazza del Tomolo in via S. Maria.

La manifestazione è organizzata dal Comitato Presepio Vivente Vasto di cui fanno parte rappresentanti delle parrocchie di S. Maria Maggiore, S. Giuseppe, S. Lorenzo, S. Maria del Sabato Santo;  del Gruppo Presepio S. Gabriele, delle associazioni Pagliarelli, S. Lorenzo, Confraternita della Sacra Spina, Protezione Civile Vasto Gruppo Comunale. Il presepio ha il patrocinio di Comune di Vasto, Provincia di Chieti e Regione Abruzzo.

Per maggiori informazioni tel. 335-7260901 (coordinatore del Comitato Fratel Pietro Del Grosso).  oppure al 340-1432072 (organizzazione figuranti Elena Fabrizio).

a cura della redazione

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK