Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

C2: IL PUNTO SUL CAMPIONATO

| di della redazione
| Categoria: Sport
STAMPA
Il Gallipoli dà il colpo di grazia al torneo ed a tutta la stagione. Nella partita più importante, infatti, la super corazzata salentina ha imposto la legge del più forte sul campo della prima rivale, quel Melfi che poneva diverse speranze su questa gara e sulla possibilità di acciuffare la ''lepre'' del torneo. E' andata perfettamente, invece, per i giallorossi pugliesi, in virtù di una superiorità su tutti i fronti, a livello tattico, di condizione fisica, ma anche di cinismo, di sicurezza, e di capacità di leggere e chiudere l'incontro al momento giusto. Tredici ora i punti che dividono le due compagini: solo un tracollo collettivo, impensabile ad oggi, da parte della formazione di Auteri potrà riaprire il campionato. Alle spalle degli sconfitti lucani si avvicina il Rende, ora solo un punto sotto, capace nella giornata di ottenere un buon pareggio a Modica, mentre impatta anche la Cisco Roma sul terreno del Vigor Lamezia, e fa addirittura meglio il Taranto, cui la ''cura'' Papagni continua a dare ottimi frutti, andando ad espugnare Andria nel derby tutto pugliese. Nella giornata, poi, si conferma in piena forma la Pro Vasto, giunta alla sua terza vittoria consecutiva, ritorna al successo la Viterbese, mentre punti pesanti li ottengono la Nocerina nella sfida corregionale contro il Giugliano ed il Latina sul terreno dell'Igea Virtus. Ed il Vittoria giunge al suo secondo successo di fila, il terzo di tutta quanta la stagione: che i miracoli esistano davvero?!? VITERBO-POTENZA 1-0: vittoria fortemente voluta e del tutto legittima quella del Viterbo, che con i tre punti si riabilita dopo la sconfitta patita sempre sul proprio terreno con la Pro Vasto. Era una gara che i locali dovevano vincere a tutti i costi, e questo è stato fin da subito lo spirito che ha animato i laziali, sin da inizio incontro: una condotta di gara spregiudicata, tante, tantissime le occasioni create, Potenza annichilito e comunque nullo, salvato in più circostanze dal proprio numero uno, un ''superbo'' Iuliano. Il gol che decide il match lo firma Campione nella ripresa. Migliori in campo: Campione (V), Iuliano (P) ANDRIA-TARANTO 0-1: derby importante e ricco di significati quello tra l'Andria di Foti ed il Taranto dell'ex Papagni, calorosamente salutato prima dell'inizio della gara dai suoi vecchi tifosi. Ed è finita con il successo esterno dei rossoblu, capaci di espugnare il campo avverso, e di portare a casa tre punti pesanti in chiave play-off. Una vittoria legittima quella ottenuta da parte degli ospiti, i quali hanno dimostrato una caratura ed una struttura di squadra eccelsa: sicuro di sé, dal livello generale di notevole spessore, l'undici tarantino ha prima colpito al quarto d'ora con De Liguori, poi ha perfettamente tenuto il campo, non permettendo ai locali alcuna sortita realmente pericolosa nei pressi della propria tre-quarti. Migliori in campo: Fumai (A), Manoni (T) MELFI-GALLIPOLI 1-2: la capolista si conferma tale infliggendo la prima sconfitta stagionale interna all'inseguitrice più immediata. L'esperienza e la capacità di sfruttare ogni occasione hanno consentito al Gallipoli di preparare la festa della promozione. Il Melfi, tatticamente, ha tenuto testa alla prima della classe ma ha mostrato allo stesso tempo inattese distrazioni in difesa e poco cinismo in fase di finalizzazione della manovra. Granitica, invece, la retroguardia salentina e grande la prestazione del centrocampo e dell'attacco con prove maiuscole di Innocenti, Pagana e di colui che l'ha sostituito, Clemente, che ha deciso l'incontro. Sul fronte opposto, al contrario, pesanti gli errori in area avversaria di Diego Russo e del nuovo entrato Paris. Le reti: di Innocenti, subito, all'8', per il vantaggio ospite; pareggia su rigore Schiavon a fine prima frazione, mentre è Clemente a dare il colpo di grazia ai locali ed al campionato dopo undici minuti della ripresa. Migliori in campo: Schiavon (M), Clemente (G) MODICA-RENDE 1-1: il pari accontenta tutti. Il Modica è a +4 dalla zona play out ed il Rende resta terzo. Partita che si sblocca subito, dopo 11 minuti. Gulino va via a Moschella che lo atterra all'ingresso dei 16 metri. L'arbitro si consulta a vista con il secondo assistente e decreta il rigore. Dagli undici metri va Catania ma Ambrosi respinge sulla sua destra; Catania, però, è il più lesto di tutti a riprendere ed a mettere dentro. Il Rende accusa il colpo ed il Modica con Gulino prima e Maccan poi ha in canna il colpo del ko, senza sfruttarlo. Poi il Rende prende in mano il gioco; sulla destra Occhiuzzi e D'Agostino riforniscono di palloni Galantucci e Criniti ma Codognola è bravo in un paio di circostanze e la mira dei calabresi è troppo imprecisa in almeno tre occasioni. Nella ripresa pari del solito Galantucci. Migliori in campo: Codognola (M), Galantucci (R) PRO VASTO-RIETI 2-0: si conferma tra le squadre più in forma del periodo la Pro Vasto di mister Pierini. I biancorossi, con merito, battono 2-0 il Rieti di Pirozzi, infilano il terzo successo consecutivo e si proiettano nella zone nobili della graduatoria. Partita a senso unico, con gli abruzzesi subito in gol, dopo soli sei minuti, quando Morante, quattro gol nelle ultime tre partite, sfrutta un rimpallo fortunato, si incunea in area, e supera con un fendente l'estremo difensore avversario. Nella ripresa, poi, ad inizio frazione, ecco il raddoppio da parte del ''ritrovato'' Cazzola, che sigla il suo primo gol nella stagione in corso, andando a superare Groppioni dopo un altro rimpallo nell'aera laziale. La partita praticamente si chiude qui; difatti tiene perfettamente il doppio vantaggio la Pro, e non deve faticare più di tanto per farlo, data la reazione, si fa per dire, assolutamente nulla, di un inconsistente e del tutto deludente Rieti, sempre più invischiato nei bassifondi della classifica. Migliori in campo: Biagianti (P), Battisti (R) VITTORIA-MARCIANISE 2-1: sei punti in due partite interne consecutive. Ecco rinascere il Vittoria, che, dopo il successo di sette giorni fa sul proprio terreno ottenuto sul Melfi, replica questo pomeriggio, ancora al ''Comunale'', vittima il Marcianise. Ora sono ''solo'' cinque i punti che distanziano gli isolani dalla penultima in graduatoria, il Latina, e tante le speranze che animano i tifosi siciliani, per una rimonta che solo fino a poche settimane fa aveva il sapore dell'impossibile. Migliori in campo: Sanguinetti (V), D'Ambrosio (M) VIGOR LAMEZIA-CISCO ROMA 1-1: giusto il risultato finale di parità. Il Cisco si conferma in piena zona play off, il Lamezia in una posizione del tutto tranquilla a centro classifica. Migliori in campo: Di Muro (V), Miano (C) Igea Virtus-Latina 1-1: anche qui un pareggio giusto, un punto che fa certamente più felice il Latina, il quale comunque rimane in penultima posizione in graduatoria, costretto com'è ora a guardarsi anche dal ritorno di un arrembante Vittoria, che non l'Igea, due punti sopra i rivali in classifica, e l'alta probabilità di essere risucchiato ancora più giù. Migliori in campo: Alizzi (I), Raso (L) GIUGLIANO-NOCERINA 0-0: perde un'altra ghiotta opportunità tra le mura amiche il Giugliano. Questa volta ad uscire indenne dal terreno di gioco campano è la Nocerina che conquista un punto prezioso in chiave salvezza. Per i padroni di casa, invece, la conferma della sterilità in casa ed una classifica sempre confortante ma col distacco dal quinto posto che è adesso aumentato a tre punti. Migliori in campo: Vives (G), Romito (N).

della redazione

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK