Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Vastese, il poker è servito! Tolentino annientato 4-0

Show dei biancorossi all’Aragona, che tornano a vincere dopo un mese

| di Nicola Di Santo
| Categoria: Sport
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Un mese senza vittorie, due punti nelle precedenti quattro giornate. Era troppo affamata questa Vastese, oggi tornata a vincere e a convincere contro il Tolentino. Il 4-0 finale premia forse eccessivamente i biancorossi, che stavolta hanno avuto la buona sorte tutta dalla loro parte. A un primo tempo giocato con una sufficienza piena e suggellato dal gol di Giorgi, è seguita invece una ripresa decisamente più favorevole ai colori marchigiani, il cui dominio è stato però annichilito dal gol-beffa del solito Dos Santos, dalla sentenza inappellabile di Vittorio Esposito e dal poker definitivo di Ansini. Arrivano così tre punti nel complesso meritati, che rimpinguano una classifica non ancora entusiasmante.

La partita - Nei ranghi vastesi mancano il solito Cosimo Palumbo e Ravanelli, non ancora al meglio. Stivaletta si riprende una maglia nell’undici titolare e va ad affiancare Dos Santos in attacco, mentre Vittorio Esposito parte dalla panchina. Il Tolentino, squadra costruita per la salvezza, ricompare in D dopo dieci anni di assenza ed è in cerca di continuità: è sì reduce dalla vittoria nel derby con il Porto Sant’Elpidio, ma anche dalle precedenti quattro sconfitte consecutive. 

Dos Santos, oggi capitano insieme all’avversario Kamana in un’iniziativa decisa da entrambe le società nella lotta contro il razzismo, all’ottavo minuto raccoglie un gran filtrante e s’invola in area, la sua stoccata di sinistro dà però solo l’illusione del gol perché si spegne sull’esterno della rete. Quattro minuti dopo risponde il Tolentino con il destro di Capezzani, tutta potenza e niente precisione. Al 17’ è notevole l’iniziativa di Pompei, che dalla sua fascia di competenza ci prova con un sinistro pericoloso e coraggioso che sorvola di poco la traversa.  

La Vastese passa al 27’: sul cross da calcio d’angolo l’uscita di Bucosse è incerta, Giorgi svetta di testa sul secondo palo e deposita in rete. La reazione dei marchigiani non si fa attendere. La sortita di Didomenicantonio in area costringe Bardini a intervenire in scivolata. Il minuto dopo ci prova Minnozzi, il tiro da distanza ravvicinata finisce fuori di pochissimo. La Vastese in attacco ha le polveri bagnate, ma in difesa, nonostante qualche incertezza di Cacciotti, riesce ad arginare bene l’onda d’urto avversaria fino al termine del primo tempo.

Gli ospiti si riversano in massa attacco già dal fischio iniziale, facendo già intendere le loro intenzioni bellicose. Subito un calcio d’angolo per i marchigiani: Tortelli raccoglie il cross e spaventa Bardini con la palla che si spegne sul fondo. Al quarto minuto, ancora pericoloso il Tolentino con la punizione battuta da Minnozzi, l’imbucata per Severoni è perfetta ma non altrettanto la conclusione del centrocampista, che non trova il gol per questione di centimetri.

I marchigiani dominano in lungo e in largo e sembrano poter pareggiare da un momento all’altro. Ma al 12’ accade l’incredibile: il colpo di testa di Minnozzi indirizzato sul secondo palo aspetta solo l’esultanza del 10’, i riflessi felini di Bardini gli negano un gol praticamente fatto. Gol mangiato, gol subito. Sul ribaltamento di fronte, Marianelli offre un gran servizio a Dos Santos, che si smarca benissimo e infila inesorabile in rete. Nona rete del brasiliano in campionato.  

Cinque minuti dopo, l’onnipresente Minnozzi sfrutta un’incertezza a centrocampo e si fionda in area, il rasoterra a incrociare pare infilarsi in rete ma invece è fuori di almeno un metro. Poi è Tortelli a tentare dal limite, ma la porta biancorossa è evidentemente stregata. Al 31’ il neo entrato Vittorio Esposito serve il tris definitivo: l’ex Chieti sfodera un grande assolo sulla sinistra, si accentra e fa diventare letale il suo destro scagliato dal limite. Per l’attaccante è la prima rete in maglia biancorossa. Al 47’ arriva il poker di Ansini, il tiro dell’ex Lupa Roma dal limite dell’area non è irresistibile e trova la deviazione del difensore Laborie, che mette completamente fuori causa Bucosse. Una vittoria fondamentale quella di oggi, il risultato fa sicuramente sorridere e guardare al futuro con rinnovata fiducia nei propri mezzi. Ora serve la continuità per dare senso al campionato, nient’altro.

Vastese - Tolentino 4-0

Reti: 27’ Giorgi (V), 12’ st Dos Santos (V), 31’ st Esposito V. (V), 47’ Ansini (V).

Ammoniti: Bonacchi (T), Bradini L. (V).

Espulsi: nessuno.

Formazioni

Vastese (3-5-2): Bardini L., Pompei, Pollace (11’st Perocchi), Stivaletta (28’ st Esposito V.), Dos Santos (38’ st Ansini), Esposito F. (22’ st Alonzi), Giorgi, Marianelli, Cavuoti (26’ st Loggello), Cacciotti, Bardini F. A disposizione: Di Rienzo, Fanelli, Zinni, Cardinale. Allenatore: Amelia.

Tolentino (4-4-2): Bucosse, Bonacchi (20’ st Tizi), Laborie, Labriola, Tortelli (30’ st Carissimi), Kamana, Mastromonaco, Strano (26’ Severoni), Didomenicantonio, Minnozzi, Capezzani (16’ st Palmeri). A disposizione: Giorgi M., Ruggeri, Cicconetti, Lupo, Marcantoni. Allenatore: Mosconi.

Arbitro: Djurdjevic  di Trieste (assistenti Angelini di Empoli e Mantella di Livorno).

Nicola Di Santo

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK