Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Vastese, per te la Coppa Italia continua. Dos Santos è l’uomo-derby che elimina il Chieti

Esordio stagionale vincente per Amelia, a cui basta un gol del gioiello brasiliano

| di Nicola Di Santo
| Categoria: Sport
STAMPA

L’“atteggiamento imbarazzante” mostrato dalla Vastese nel match contro il Pineto di mercoledì scorso aveva fatto infuriare mister Amelia. Per l’esordio ufficiale stagionale, l’allenatore aveva chiesto un immediato cambio di rotta, pretendendo una vittoria con “grinta e attaccamento alla maglia”. All’Aragona la Vastese accontenta il campione del mondo 2006 sconfiggendo 1-0 il Chieti nel turno preliminare di Coppa Italia e passando il turno.

Perché la partita è secca, da dentro o fuori. Ed è importante non solo perché mette in ballo la prosecuzione della competizione, ma anche perché costituisce la prova generale della prima giornata di campionato, che sarà sempre contro il Chieti e sempre tra le mura amiche. Il derby con gli storici rivali neroverdi, anche per questi motivi, è ancora più sentito da entrambe le tifoserie.

Quella ospite però, dopo la decisione della Questura di Vasto di concederle appena 50 tagliandi, ha deciso di disertare la trasferta. Nonostante una curva Tobruk praticamente vuota, lo spettacolo è stato comunque garantito dalle due squadre, che sotto il profilo dell’agonismo e dell’intensità non si sono affatto risparmiate sul rettangolo verde di via San Michele. A vincere e convincere, soprattutto nel secondo tempo, è stata però la Vastese, che ha mostrato buonissime cose ma anche ampi margini di miglioramento.

La partita - I padroni di casa sono piuttosto imprecisi e non riescono a proporsi efficacemente dalle parti di un sempre attento Camerlengo, ex della partita che aveva difeso con enorme successo i pali biancorossi guadagnandosi anche la fama di pararigori. Sono invece i neroverdi di Alessandro Grandoni  - che con Amelia ha condiviso per quattro anni la maglia del Livorno - a trovare più frequentemente i giusti varchi in area avversaria, pur mantenendo inoperoso Lorenzo Bardini. Il primo brivido capita solo al 23’ con l’apertura sulla sinistra di Traini per Milizia, che da buona posizione alza troppo la mira.

Quando la prima frazione di gioco sembra doversi chiudere a reti bianche, irrompe Dos Santos, fino ad allora apparso piuttosto in ombra. Al 44’ Pompei riconquista caparbiamente il pallone sul linea di fondo di sinistra e crossa al bacio per il centravanti brasiliano, che svetta di testa e batte Camerlengo sul secondo palo. È il primo gol ufficiale per l’acquisto estivo di punta dei biancorossi, altro ex eccellente della partita, dato che quattro stagioni fa con la maglia neroverde realizzò ben 19 reti in 30 partite.

Nel secondo tempo, una Vastese trasformata si riversa immediatamente in attacco. Pompei crossa subito per Marianelli, che accorre giustamente in direzione del primo palo ma sbaglia imperdonabilmente col destro. I biancorossi, più compatti, convinti e organizzati rispetto ai primi 45 minuti, schiacciano costantemente il Chieti nella sua metà campo. Ancora Dos Santos, al termine di una splendida azione corale, cerca la doppietta personale ma trova solo il calcio d’angolo.

Il dominio della Vastese è totale, il Chieti ci prova soltanto con una girata in area di Traini che s’impenna sopra la traversa. La Vastese replica con sempre con il suo n.9 che controlla in area e carica il sinistro, ma la sorte è identica a quella dell’occasione avversaria precedente. Poco male, il suo gol siglato negli ultimi istanti del primo tempo basta fino all’ultimo dei nove (!) minuti di recupero per continuare a sognare in coppa. Per gli uomini di Amelia è “buona la prima”. Decisamente.

Il tabellino

Reti: 44’ Ribeiro Dos Santos (V).

Ammoniti: Marzola, Milizia (C).

Espulsi: nessuno.

Vastese (3-5-2): Bardini L., Pompei (11’ st Perocchi), Pollace, Stivaletta (22’ st Ansini), Ribeiro, Esposito, Marianelli (26’ st Cavuoti), Zinni (32’ st Mastromattei), Cardinale, Cacciotti, Bardini F (50’ st Ravanelli). A disposizione: Di Rienzo, Fanelli, Iarocci, Alonzi. Allenatore: Amelia.

Chieti (3-5-2): Camerlengo, Talucci (44’ st Di Renzo), Brattelli (24’ st Mancini), Venneri, Vittiglio, Brugaletta (36’ st Ricci), Milizia, Mazzolli (41’ st Bruni), Traini, Marzola, Kambò (17’ st Catalli). A disposizione: Ubertini, Di Nicola, Boafo, Di Marco. Allenatore: Grandoni.

Arbitro: Vogliacco di Bari (Morea e Masciale di Molfetta).

Nicola Di Santo

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK