Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Iannone, che delusione: partirà ultimo in Argentina

Qualifiche pessime per il vastese, che nelle libere era parso in netta crescita

| di Nicola Di Santo
| Categoria: Sport
STAMPA
Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Un ultimo posto difficile da commentare quello ottenuto da Andrea Iannone nelle qualifiche del GP d’Argentina valide per la seconda prova stagionale del motomondiale. Il vastese, dopo aver ben figurato nelle libere, non solo non ha strappato il pass per le Q2, ma ha addirittura chiuso come peggio non si poteva la prima sessione delle prove ufficiali, fermandosi a 901 millesimi dal miglior tempo dalla Honda di Nakagami, acceduto alle Q2 insieme alla KTM di Pol Espargarò. La pole è di Marc Marquez, che precede Maverick Vinales, Andrea Dovizioso e Valentino Rossi.

Risultato in decisa controtendenza per “il maniaco”, che sul tracciato di Termas di Rio Hondo finora era sembrato in netta crescita con la sua RS-GP. Iannone aveva chiuso la prima sessione di libere con il quinto crono e nella sessione pomeridiana si era addirittura migliorato di quasi otto decimi, ottenendo però solo l’undicesimo tempo in una classifica cortissima, con i primi dodici piloti racchiusi in un fazzoletto di soli 516 millesimi.

Iannone si era perciò dimostrato ampiamente fiducioso, soprattutto in ottica qualifiche: "Sono contento perché continuiamo nel percorso che ci siamo prefissati. Oggi siamo partiti bene e abbiamo chiuso la giornata a mezzo secondo da chi ha vinto la scorsa gara, un miglioramento che credo nessuno si aspettasse da Aprilia in così poco tempo", aveva detto ieri il pilota. "La squadra lavora bene, siamo un bel gruppo con le idee molto chiare. Anche oggi abbiamo visto quanto sia competitiva la MotoGP, con 20 piloti in meno di un secondo. Una bella battaglia per tutti i fans. Ora il nostro obiettivo è centrare la Q2, sarebbe un ulteriore dimostrazione della nostra crescita costante". Un obiettivo che è stato miseramente e misteriosamente fallito. La certezza per ora è una sola: quella di domani sarà una gara tutta in salita per Iannone, costretto a rimediare al disastro odierno scalando quante più posizioni possibili dal fondo della griglia.

Nicola Di Santo

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK