Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Come scegliere le luci per un negozio

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Per qualsiasi negozio, uno degli aspetti più importanti riguarda l'illuminazione. Infatti, essa va scelta in modo accurato, perché ha la capacità di offrire una determinata percezione dei prodotti e degli ambienti, a seconda del tipo di luci adoperate.

Come scegliere le luci giuste? Nei prossimi paragrafi vengono fornite tante utili indicazioni a riguardo di questo argomento.

Luci per la vetrina

La vetrina è un importante biglietto da visita per molti tipi di negozi (gioielleria, negozio di elettronica, negozio di telefonia, punto vendita di abbigliamento, ecc.), e va curata al meglio, pensando anche alla giusta illuminazione.

A differenza di quanto si tenda a pensare, le luci di una vetrina sono importanti anche di giorno, non solo quando fuori è buio. Infatti, nelle ore più chiare occorre contrastare in modo corretto la luminosità che proviene dall’esterno: ne consegue che, per la corretta visione del materiale allestito, occorre molta luce all’interno. Al contrario, di sera è possibile ridurre l'intensità dell'illuminazione, e questo consente anche un maggiore risparmio energetico.

Ma come scegliere la luce più adatta? Dipende dal tipo di vetrina:

  • Se si tratta di una vetrina aperta, nella quale si intravede anche parte del negozio, è meglio utilizzare una luce diffusa, per mettere in risalto le varie proposte del punto vendita. In una situazione del genere, bisogna prestare attenzione ai colori degli oggetti esposti, allo scopo di creare un effetto armonico tra i vari accostamenti, evitando stonature visive.
  • La vetrina con il fondale chiuso è invece una vera e propria area espositiva. Al suo interno vanno inseriti alcuni dei prodotti migliori del punto vendita. Molto indicate per le esposizioni di questo genere, sono le lampade a LED. Sono necessarie luci dirette, da posizionare vicino al vetro per evitare l'effetto a specchio. Se si desiderano effetti più ricercati, si possono creare giochi di luci e ombre, tramite lampade orientabili. Le luci orientabili sono comode in quanto possono essere spostate come meglio si reputa opportuno, anche in occasione del cambio dell'allestimento, quando cioè vengono esposti nuovi prodotti.

Sempre in merito all'illuminazione, è molto importante anche sapersi regolare nella scelta di colori e materiali per l'allestimento:

  • Una esposizione che include in prevalenza materiali opachi e porosi oppure materiali con colori scuri, aiuta a distribuire al meglio l'illuminazione, ed evita le zone di buio (che non dovrebbero mai esserci).
  • Se gli oggetti hanno superfici trasparenti o laccate e dei colori molto chiari, bisogna assicurarsi che su di essi non si verifichino riflessi fastidiosi, che impedirebbero una visione ottimale di tali oggetti.

Luci interne al negozio

Per quanto riguarda la luce interna al punto vendita, anch'essa gioca un ruolo cruciale. Essa è importante tanto per i clienti, che per gli eventuali commessi che devono guidare i potenziali acquirenti nella scelta.

Come organizzare correttamente l'illuminazione in store? Ecco di seguito alcuni consigli utili, indicati in base alle superfici espositive:

  • Piani orizzontali: nel caso di utilizzo di tavoli e tavolini per l'esposizione della merce, conviene illuminarli con lampade a soffitto. Ed è molto importante evitare angoli di illuminazione che possano abbagliare la clientela e i commessi.
  • Ripiani e mensole: in questo caso conviene scegliere faretti interni al piano, allo scopo di garantire una visibilità ottimale, evitando zone d'ombra.
  • Espositori in verticale: se si usano questi strumenti, è opportuna una illuminazione mista, sia esterna che interna a ciascun espositore, con l'obiettivo di renderlo molto luminoso in tutte le sue parti.
  • Manichini: al fine di metterli in risalto assieme ai capi di abbigliamento da esporre, si possono usare proiettori a soffitto. Essi offrono un utilissimo fascio di luce, capace di mettere in risalto ogni zona di ciascun espositore e capo esposto.

Da non sottovalutare, è anche il fatto che i vari tipi di luce hanno differenti capacità espressive:

  • Le luci calde sono rilassanti e tranquille, creano un ambiente più intimo e romantico, e sono molto indicate nei negozi di abbigliamento per le donne, ma anche per i negozi rivolti ai bambini, oltre a quelli che vendono prodotti per la cura del corpo (creme idratanti, profumi, detergenti, ecc.).
  • Le luci fredde comunicano modernità e professionalità, e sono molto adatte per i negozi di elettronica, di ottica, e tutti quei punti vendita in cui è necessaria una valutazione oggettiva della merce esposta.

Un'altra utile distinzione da fare, è quella tra:

  • Luci dirette: sono utili a focalizzare l'attenzione su uno specifico oggetto. E adatte per evidenziare le nuove collezioni, o altri tipi di prodotti particolarmente degni di nota. Sono molto indicate in molti negozi di abbigliamento, nei supermercati, e nei punti vendita di prodotti alimentari.
  • Luci d'ambiente: offrono un effetto più naturale, e consentono la creazione di ambientazioni suggestive e scenografiche, che ad esempio sono perfette per i centri benessere e i punti vendita di alta moda.

Luci in camerino

Quali tipi di luce occorrono nei camerini dei negozi di abbigliamento?

Sono molto adatti i punti luce da posizionare attorno allo specchio: creano un tipo di illuminazione morbido e al contempo avvolgente, che evita le ombre e offre una visione delicata.

Al contrario, sono assolutamente da evitare le lampade alogene, che producono un senso di calore poco piacevole e non distribuiscono una luce uniforme, offrendo una visione imprecisa della silhouette, con giochi di ombra che non restituiscono le condizioni per una valutazione oggettiva. La quale è invece fondamentale, proprio perché un camerino serve a capire se i vari capi di abbigliamento stanno bene addosso ai clienti.

Da evitare sono anche le lampade compatte a fluorescenza, perché non permettono di percepire i colori in modo chiaro.

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK