Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Alessandro Ghebreigziabiher: scrittore, attore e regista teatrale in vacanza a Vasto

Possibili progetti teatrali anche nella nostra città

| di Rosaria Spagnuolo
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

A volte capitano incontri casuali, con persone speciali, come quello con l’attore romano Alessandro Ghebreigziabiher, che ho conosciuto per caso qualche giorno fa grazie all’amica Maddalena Gianesini. Alessandro è stato qui per qualche giorno in vacanza con la famiglia e ha detto che forse è arrivato il momento giusto per proporsi con spettacoli teatrali anche a Vasto.

E’ nato a Napoli da padre eritreo e madre italiana. Dice di sé: “Sono nato in mezzo tra due sud. Quello d'Italia, Napoli, e quello del mondo, l'Africa. Quindi tra due colori, tra un nome e un cognome così diversi. Sono nato lì, su quella linea di confine, e da allora ho vissuto camminando su una corda immaginaria, sospeso su un mondo bisognoso di riconoscere e di riconoscersi.“
E’ un artista a 360 gradi: scrittore, narratore, drammaturgo, musicista, attore e regista teatrale. Ha scritto molti libri, ma anche molte drammaturgie. E’ attore e regista e si è dedicato soprattutto al teatro di narrazione. In questo modo i suoi libri, le sue storie riescono a vivere nel contesto privilegiato del teatro. 

Nei suoi libri, nelle sue storie, un argomento importante che ricorre spesso è quello della diversità in tutte le sue sfaccettature. Dal 2005 è il direttore artistico a Roma di una rassegna sul tema della diversità che è arrivata quest’anno alla 13° edizione. Ogni anno viene proposta un’idea diversa di diversità, mediante spettacoli e racconti.

I luoghi teatrali a Roma dove lui si esprime con la sua compagnia teatrale sono diversi, dallo storico caffè letterario di Trastevere, al Teatro Studio 1 e recentemente anche al Teatro Planet.

Segue progetti di teatro in un centro diurno di Roma per ragazzi con disagio psico affettivo, alcuni con sindrome psichiatrica e riesce, anche grazie alla sua lunga esperienza di educatore con diverse situazioni di disagio giovanile, a far emergere tanti talenti teatrali. 

Alessandro dice che forse è arrivato il momento giusto di presentarsi con progetti teatrali a Vasto. Vorrebbe portare le sue narrazioni in teatro, ma potrebbe essere anche possibile organizzare attività di formazione teatrale per docenti ed educatori.

Lo spettacolo di teatro che gli piacerebbe portare è “Storie da pazzi di storie” che ha debuttato in occasione della XIII Edizione della Rassegna "Il dono della diversità", dal tema “La diversità della follia”. "Storie da pazzi di storie" è una carrellata di vicende incredibili, intessute da sofferenze e cure, unite da un fervente desiderio di star meglio e far star meglio. È un viaggio nel mondo reale e in quello fittizio, tra follia e letteratura, tra personaggi effettivamente vissuti o solo immaginati, uniti dall’eccentricità dell’anima. In questo spettacolo ha un ruolo importante anche la moglie: Cecilia Moreschi che porta in scena 7 figure femminili della letteratura con disturbi psichici.

Ci auguriamo che Alessandro e Cecilia riescano a portare la loro arte teatrale anche a Vasto, per poter assistere alle loro narrazioni ed emozionarci con le loro storie, in una preziosa occasione di divertimento, riflessione, crescita personale e culturale.

Rosaria Spagnuolo

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK