Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Edizioni Gulliver: tradizione e innovazione

'Studenti-giornalisti in azienda', nuovo approfondimento degli alunni del 'Mattei' per un'esperienza di alternanza scuola-lavoro

| di riceviamo e pubblichiamo
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Nuovo approfondimento nell'ambito del progetto di alternanza scuola-lavoro "Studenti-giornalisti in azienda", con protagonisti gli allievi delle classi 4A, 4B e 5C del Liceo delle Scienze Applicate dell'Istituto 'Mattei' di Vasto.

"Grazie alle attività di alternanza scuola-lavoro organizzate dal Liceo Scienze Applicate dell’Istituto di Istruzione Superiore “Enrico Mattei”, abbiamo scoperto a Vasto una realtà del tutto innovativa, un’azienda di rilevanza nazionale, in competizione con le multinazionali e che ogni anno si fa sempre più strada nel mercato.

La Gulliver è una casa editrice che si occupa principalmente di riviste e testi parascolastici per la scuola dell’infanzia e primaria.

Viene fondata nel 1994 da Claudio Vecchio e ad oggi conta una clientela di oltre sessantamila insegnanti. Claudio Vecchio studia da commercialista e, nonostante abbia ormai uno studio già avviato nella Capitale, decide di trasferirsi a Vasto per amore, un luogo dove, come lui stesso dice, “si vive e non si sopravvive”. Proprio grazie al suo lavoro entra in contatto con alcune case editrici anche di livello nazionale ed è così che, per passione e con l’obiettivo di realizzare strumenti didattici innovativi, Vecchio si lancia in una nuova sfida.

All’inizio porta avanti entrambi i lavori, sia quello da commercialista che quello da editore, ma in seguito decide di concentrarsi sempre più attivamente sulla Gulliver, poiché come lui stesso spiega: “A facilitare la scelta sono stati i risultati immediati che ne sono derivati, la soddisfazione che si prova a sfogliare le pagine di un libro e a sentirne l’odore e la continua richiesta da parte degli insegnanti”.

Insomma, c’è orgoglio e soddisfazione nelle parole dell’amministratore nello spiegare il funzionamento della sua casa editrice.

Si parte con l’ideazione del prodotto e la sua produzione, che viene realizzata da professionisti esterni. L’elaborato torna in redazione per il controllo e l’impaginazione, per poi essere inviato in tipografia dove viene stampato. Una volta stampato il manufatto, la Gulliver provvede alla sua distribuzione in tutta la penisola.

Nonostante l’azienda sia molto giovane, vanta già un successo straordinario; Claudio Vecchio, da buon commercialista, ha infatti capito che per ampliare le vendite bisogna far coincidere la domanda con l’offerta. Dallo stampare solo guide didattiche, oggi puntano molto sul contatto con i lettori, e in particolare con gli insegnanti, in modo da diversificare la produzione realizzando collane con prezzi più bassi, ma con una più ampia diffusione.

Anche se i libri venduti sono tanti, la Gulliver si impegna comunque a mantenere la qualità dei prodotti che la contraddistinguono, si vantano infatti di non aver bisogno di alcuna pubblicità poiché, come l’amministratore sottolinea: “Il prodotto viene venduto solo grazie al passaparola tra gli insegnanti che, entusiasti dei testi acquistati, lo consigliano ai loro colleghi”. Il prodotto più venduto è la rivista mensile, disponibile anche online.

La Gulliver cerca di creare un ambiente sereno in cui lavorare, quasi familiare, per questo l’edificio è caratterizzato da grandi finestre, che illuminano gli spazi interni. La struttura, infatti, nella sua totalità sembra un’abitazione. Lo stesso amministratore precisa: “Passo in azienda la maggior parte del tempo e ho cercato, quindi, di renderla il più confortevole possibile”.

Per Claudio Vecchio l’azienda è parte di sé e della sua vita, infatti la prima collana che pubblicò fu “Le storie di nonno Fofò”, scritte per il padre, che ad oggi conta 18 titoli.

Per la Gulliver fondamentale è l’innovazione tecnologica, infatti ha introdotto nell’azienda una biblioteca multimediale e ha creato un progetto dal nome “Lim in classe”, che vede partecipi le scuole d’Abruzzo.

Gli insegnati, comprando i libri dell’azienda, ottengono delle Lim in comodato d’uso con le quali è possibile realizzare lezioni multimediali, test di verifica o semplici quiz per controllare l’attenzione degli studenti e per rendere più piacevoli le ore in classe.

L’uso delle lavagne interattive viene facilitato grazie ad alcuni corsi di formazione organizzati dall’azienda. Essenziale per la realizzazione del progetto è stata l’assunzione di dipendenti giovani con l’interesse per l’informatica e in grado di produrre idee innovative.

Per il prossimo futuro l’editore vuole coniugare il potere dell’interazione e della multimedialità con la tradizione del libro cartaceo e il piacere nello sfogliare le pagine".

Ilaria Di Risio

Sara Grimaldi

Dalila Orlando

Alessandro Petroro

riceviamo e pubblichiamo

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK