Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Tragedia di Rigopiano: sono 25 le richieste di rinvio a giudizio

Tra le 29 vittime del resort travolto dalla slavina la giovane vastese Jessica Tinari ed il suo fidanzato Marco Tanda

| di Ansa Abruzzo
| Categoria: Attualità
STAMPA

Firmate 25 richieste di rinvio a giudizio, dal procuratore capo di Pescara Massimiliano Serpi e dal sostituto Andrea Papalia, nell'ambito dell'inchiesta sul disastro dell'Hotel Rigopiano di Farindola (Pescara) che il 18 gennaio 2017 costò la vita a 29 persone (tra le vittime la giovane vastese Jessica Tinari ed il suo fidanzato Marco Tanda).

Tra questi sono confermati i nomi dell'ex prefetto di Pescara Francesco Provolo, dell'ex presidente della Provincia di Pescara Antonio Di Marco e del sindaco di Farindola Ilario Lacchetta. Le indagini, compiute dai Carabinieri Forestali, vertono principalmente sulla mancata realizzazione della Carta valanghe, su presunte inadempienze relative a manutenzione e sgombero delle strade d'accesso all'hotel e sul tardivo allestimento del Centro coordinamento soccorsi.

I reati ipotizzati dalla Procura, a vario titolo, vanno dal crollo di costruzioni o altri disastri colposi all'omicidio e lesioni colpose all'abuso d'ufficio e al falso ideologico. Ora il Gup, in sede di udienza preliminare, dovrà pronunciarsi sulla richiesta della Procura.

Ansa Abruzzo

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK