Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Strisce blu e cimitero, 'avanti adagio' per le aggiudicazioni dei bandi comunali

Ai privati, oltre ai parcheggi a pagamento, anche la gestione dei servizi al camposanto: dodici le ditte in lista

| di Anna Bontempo (Il Centro)
| Categoria: Attualità
STAMPA

I bandi risalgono a quattro mesi fa, ma non sono stati ancora aggiudicati. Segnano il passo gli appalti per l’affidamento dei servizi cimiteriali e per la gestione dei parcheggi a pagamento, indetti il primo a settembre e il secondo a ottobre con la partecipazione complessiva di dodici ditte. In vantaggio è la gara per il cimitero che sarebbe già stata aggiudicata se non si fossero rese necessarie alcune verifiche.

La Commissione, presieduta dall’avvocato Stefano Monteferrante, dirigente del IV settore, in realtà ha provveduto, con verbale del 21 novembre scorso, a pubblicare la graduatoria finale con i punteggi, proponendo l’aggiudicazione dell’appalto alla Omnia servizi di Cupello, ma ha chiesto chiarimenti alla società in ordine ai costi preventivati per la manodopera che sembra siano stati forniti. In ballo c’è un appalto di 272.682 euro per l’affidamento dei servizi cimiteriali che l’amministrazione comunale ha deciso di privatizzare per migliorarli e per abbattere i costi.

La durata del contratto è stabilita in tre anni (2019-2021), ma sul bando è espressamente prevista la possibilità di rinnovo di un anno e la proroga limitata al tempo strettamente necessario per individuare un nuovo contraente. Sono invece in sette a contendersi l’appalto per i parcheggi a pagamento e tra loro c’è anche l’Abaco, la società che attualmente li gestisce.

I ritardi, in questo caso, sarebbero da imputare ai numerosi impegni istituzionali della segretaria generale Angela Erspamer che è presidente della Commissione, formata dal comandante della Polizia locale, Giuseppe Del Moro e dall’avvocato Luca Mastrangelo, dirigente comunale.

La Commissione sta lavorando: sono già state esaminate alcune proposte”, spiega l’assessore Gabriele Barisano che, in ogni caso, non nega i ritardi.

A contendersi l’appalto – che non è esagerato definire “storico” se si pensa che è stato indetto dopo 13 anni – sono oltre alla Abaco, la Sis (Segnaletica stradale Industriale srl) di Corciano, la Trotta Bus Service spa e la Publiparcking srl di Roma, la Easy Help cooperativa sociale di Recanati, la Compark srl di Varese e il costituendo raggruppamento di imprese Sct (Sistemi controllo e traffico) di Alassio in qualità di mandataria e la Engie Servizi spa di Roma in qualità di mandante.

La Commissione deve decidere a chi affidare il servizio per il triennio 2019-2021 per la  gestione delle aree di sosta a pagamento al centro e alla Marina. Si tratta di 1.182 stalli complessivi, di cui 448 annuali e 734 stagionali. Le novità più importanti sono la rimodulazione delle tariffe con l’introduzione della sosta breve (30 centesimi per la prima mezzora) e degli abbonamenti assenti nell’attuale convenzione, ma sperimentati con successo da due anni a Vasto Marina, anche se a beneficiarne sono stati solo i residenti e non i turisti.

Anna Bontempo (Il Centro)

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK