Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Passo avanti per l'Emodinamica al 'San Pio', la Asl contro gli "scettici di professione"

Approvato il progetto per i lavori di ristrutturazione e adeguamento dei locali da destinare alla nuova tecnologia

| di redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

Si parla, apertamente, di "passo avanti nella realizzazione della sala di Emodinamica all’ospedale di Vasto".

Una nota della Asl Lanciano-Vasto-Chieti annuncia l'approvazione, con delibera, del progetto definitivo per i lavori di ristrutturazione e adeguamento dei locali da destinare alla nuova tecnologia, che sarà collocata al piano rialzato del padiglione n. 5, all’interno del blocco operatorio.

Gli interventi prevedono la redistribuzione degli spazi in numero e dimensioni necessari all’accreditamento, l’adeguamento degli impianti tecnologici e sistemi di sicurezza. Sotto il profilo funzionale, l’area sarà suddivisa in sala esami per l’angiografo, un locale tecnico, una sala comandi riservata al personale e una zona disimpegno. La prima fase dei lavori sarà incentrata sulla rimozione di pavimenti, impianti, apparecchiature, infissi e controsoffitti, mentre nella seconda si provvederà alle sostituzione e all’installazione delle attrezzature per la radiologia interventistica ed emodinamica. Alla ristrutturazione si farà fronte con fondi del bilancio Asl, per 165 mila euro. Nella delibera si dà, inoltre, mandato all’unità operativa “Investimenti, patrimonio e manutenzioni” affinché si attivi per le fasi successive, compresa la gara per l’affidamento dei lavori.

Ma non è l’unica novità, questa, per l’ospedale di Vasto, poiché la Direzione Asl Lanciano Vasto Chieti ha approvato anche il progetto per l’adeguamento di alcuni spazi della Radiologia, necessario per l’installazione della nuova Tac. L’opera, che richiede un investimento di 250 mila euro, prevede una serie di interventi necessari a rendere funzionali e operativi i locali individuati e che riguardano modifiche strutturali importanti, a partire dalle schermature anti raggi X in sala esami e dal rinforzo dei solai per la ridistribuzione del carico e l’ancoraggio dell’apparecchiatura al pavimento. Contestualmente saranno messe in atto tutte le azioni finalizzate a garantire la piena funzionalità dei reparti adiacenti, l’igiene, la sicurezza e la tenuta stagna per evitare la diffusione delle polveri. Come per l’Emodinamica, la redazione del bando di gara è affidata all’unità operativa “Investimenti e patrimonio”.

«Abbiamo potuto adottare le delibere a istruttoria conclusa e dopo avere ricevuto le necessarie autorizzazioni dal Comune di Vasto e dalla Regione Abruzzo, quest’ultima chiamata a dichiarare la coerenza degli interventi con gli atti di programmazione – sottolinea il direttore generale Asl, Pasquale Flacco -. Durante questi mesi l’Azienda è finita costantemente sotto attacco per Emodinamica e Tac da parte degli scettici di professione che hanno messo in dubbio scelte che, invece, erano state compiute da tempo, con senso di responsabilità e nel rispetto del diritto alla salute delle popolazioni che vivono in aree svantaggiate, oltre che delle norme di legge e dei tempi da queste imposti. Non sono state risparmiate né polemiche velenose dileggio alla nostra Azienda, che mai come in questo momento, invece, si è attivata per dare all’ospedale di Vasto le risposte tanto attese. Ora il via è stato dato, le carte non mentono. Con buona pace delle prefiche in presidio permanente al San Pio».

redazione

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK