Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Gianluca Castaldi eletto segretario d’Aula nel Consiglio di Presidenza del Senato

Importante incarico per il senatore vastese, che esulta: “Scardineremo i privilegi e gli sprechi della politica”

| di Nicola Di Santo
| Categoria: Attualità
STAMPA

Con ben 110 voti, il senatore vastese del MoVimento Cinque Stelle Gianluca Castaldi è stato eletto segretario d’Aula nel Consiglio di Presidenza del Senato.

“Ringrazio i miei colleghi – dice il senatore  – per l’affetto e la fiducia che mi hanno dimostrato. Ringrazio i cittadini che ci hanno permesso in questa legislatura di triplicare i nostri parlamentari e di espandere la presenza del MoVimento negli uffici di presidenza, con ruoli fondamentali che saranno il grimaldello con cui scardineremo i privilegi e gli sprechi della politica”.

Avere un vastese nel Consiglio di presidenza del Senato – esulta il neoeletto segretario d’Aula – è la ciliegina sulla torta degli storici risultati elettorali ottenuti in Abruzzo, dove abbiamo sfiorato il 40% dei consensi con circa 300 mila voti, e ancora di più nella mia Vasto, ormai una roccaforte a 5 Stelle con il 43% dei voti”.

Insieme a Castaldi, per il MoVimento sono stati eletti Michela Montevecchi, Sergio Puglia e Giuseppe Pisani. A svolgere lo stesso ruolo toccherà anche Paolo Tosato e Tiziana Lisini della Lega e Francesco Giro e Vincenzo Carbone di Forza Italia. Il Partito Democratico, invece, è rimasto a mani vuote sia sui segretari d’Aula sia sui questori, le cui cariche sono andate a Laura Bottici (M5S)Paolo Arrigoni (Lega) e al riconfermato Antonio De Poli (FI). I dem sono in aperta protesta contro il Movimento 5 Stelle, con il segretario reggente Maurizio Martina che ha tuonato: “La presenza del PD nelle presidenze di Camera e Senato è una questione democratica”.

Il compito dei segretari d’aula del Consiglio di Presidenza del Senato, che è il vertice amministrativo di Palazzo Madama, è quello di svolgere importanti funzioni come quella di garantire il regolare svolgimento dei lavori, di sovraintendere alla redazione del processo verbale delle sedute pubbliche dell’Aula e di verificare la correttezza nelle operazioni di voto.

Al Senato c’è stata anche l’elezione dei vicepresidenti. Ad essere eletti sono stati Paola Taverna per i Cinque Stelle (105 voti), Roberto Calderoli per la Lega (164 voti), Ignazio La Russa per Fratelli d'Italia (119 voti) e Anna Rossomando per il PD (63 voti).

Nicola Di Santo

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK