Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Asilo d'infanzia Carlo Della Penna: rispettare le volontà testamentarie del donante

L'intervento, nel dibattito riaperto, di Giuseppe Catania (presidente dell'Associazione Vastese della Stampa)

| di Giuseppe Catania (presidente Associazione Vastese della Stampa)
| Categoria: Attualità
STAMPA
da vastospa.it

E’ sempre aperta "polemica" sull'Asilo d’Infanzia "Carlo Della Penna" di Vasto perchè, ormai, da tempo i nipoti del mecenate vastese più volte si sono occupati interessando la comunità vastese affinché venissero rispettate le volontà testamentarie del donante

Costruito nel 1956, l’edificio si estende su 2.500 mq. a fabbricato, con altrettanto terreno circostante, su via Madonna dell'Asilo (così la toponomastica cittadina ha intestato questa arteria urbana per la presenza di questo edificio). 

L'Asilo d'infanzia "Carlo Della Penna" da anni è in stato di deprecabile abbandono e rischia di perdere alcune parti dell’edificio. Formalmente, da anni, è stato chiesto all’amministrazione comunale che l’immobile fosse destinato nuovamente a scuola materna. Ma a distanza di tempo nessuna risoluzione è stata adottata. 

La vicenda dell'Asilo Carlo Della Penna che avuto risvolti tragicomici. Dopo aver funzionato per molti anni, la struttura nel 1996 venne destinata a sede della Scuola Superiore Universitaria in Interpretariato e questo poteva anche costituire il rispetto delle volontà donatore, perché si trattava pur sempre, di una istituzione culturale per i giovani, nonostante le numerose polemiche sollevate per i grandi costi. Le convenzione con l'Università di Chieti venne siglata nell'agosto 1996 e il diploma universitario doveva immettere i giovani nei circuiti europei. Dopo aver cancellato l'insegna "Asilo Carlo Della Penna" , il corso per diploma veniva inaugurato il 23 novembre. Purtroppo, nell'agosto 2001 l'Università "affondava"! Con la nuova riforma universitaria veniva soppresso il Diploma Universitario per Interpreti e Traduttori: i 560 studenti si trovarono senza corso a Vasto. A seguire si profilava una laurea specialistica di secondo livello, ma anch'essa fece una fine ingloriosa. 

Potrà risorgere l'Asilo "Carlo Della Penna a Vasto? 
E’ in atto un movimento affinché l'edificio torni al suo antico splendore educativo e culturale, come una volta. Qui, peraltro, hanno avuto degna sede, per molti anni, molti eventi tra cui il Concorso di Pittura Estemporanea d'Arte figurativa "Carlo Della Penna", poi Premio Vasto. Nel Teatro dell'Asilo si sono svolti numerosi importanti convegni, come i "pomeriggi culturali" con la partecipazione dei migliori esponenti della cultura regionale e nazionale

Un passato che merita di essere ripristinato e restituito alla collettività. 

Soprattutto tenendo conto che Vasto, nonostante tutte la presenza di altre strutture, ha sempre più bisogno di idonee sale per svolgere iniziative socio culturali.  La situazione dell’ex Asilo Carlo Della Penna è una vergogna da ascrivere a quanti, purtroppo, non si sono interessati a livello comunale amministrativo, di provvedere alla ristrutturazione di una struttura pubblica di tal genere

Nella facciata dell'edificio vi era un busto raffigurante il mecenate vastese, unico ricordo a memoria futura! 

Giuseppe Catania

Giuseppe Catania (presidente Associazione Vastese della Stampa)

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK