Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Folle corsa per le strade di Vasto e tenta di investire un carabiniere, giovane arrestato

Dopo le segnalazioni al 112 l'inseguimento delle forze dell'ordine dalla Marina al centro città

| di redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

Arrestato con le accuse di lesioni personali volontarie e resistenza a pubblico ufficiale il 34enne di Vasto, fermato dalle forze dell'ordine al culmine di uno spericolato e pericoloso inseguimento per le vie della città.

A ricostruire l'accaduto sono i Carabinieri della Compagnia di Vasto.

"Nella tarda serata del 13 novembre 2017 pervenivano, all’utenza di pronto intervento 112, svariate richieste da parte di cittadini che segnalavano la presenza di un’auto Smart, che effettuava azzardate manovre consistenti in brusche accelerate e frenate e testacoda, nei pressi dell’Hotel Vittoria di Vasto Marina.

Un equipaggio del Nucleo Operativo e Radiomobile di questa Compagnia si recava in loco e, individuata l’auto, intimava l’alt al conducente il quale sfuggiva volontariamente al controllo imboccando la S.S. 16 in direzione del centro città. Ne scaturiva un inseguimento che si protraeva per circa 15 minuti per le vie cittadine. Sul posto veniva richiesto l’ausilio della volante del locale Commissariato di P.S. nella considerazione che le azzardate manovre effettuate stavano mettendo in serio pericolo l’incolumità di un numero indeterminato degli utenti della strada oltre che degli equipaggi intervenuti.

Uno dei militari operante scendeva del veicolo per provare nuovamente a bloccare il veicolo ma questi proseguiva nella sua folle corsa rischiando di investire il militare che riusciva ad evitare la collisione balzando all’indietro e rovinando a terra.

Successivamente gli operanti (congiuntamente Carabinieri e Polizia di Stato)  riuscivano a bloccare il veicolo e ad indentificarne il conducente in R.E., 34enne incensurato residente in Vasto che continuava ad opporre energica resistenza fisica cercando ulteriormente di divincolarsi per guadagnare l’impunità. Lo stesso, sprovvisto di patente perché ritiratagli in passato, veniva finalmente bloccato e tratto in arresto per i reati di resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali volontarie, posto che uno dei militari, visitato presso il Pronto Soccorso dell’ospedale 'San Pio da Pietrelcina', riportava lesioni giudicate guaribili in 5 giorni.

L’arrestato veniva trattenuto in regime di arresti domiciliari a disposizione della locale Procura della Repubblica in attesa del giudizio direttissimo presso il Tribunale di Vasto.

redazione

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK