Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Consiglio comunale 'al veleno', maggioranza e minoranza allo scontro totale

Tanti gli argomenti di contrapposizione. In primo piano il richiamo della Corte dei Conti sulla situazione finanziaria dell'ente

| di Anna Bontempo (Il Centro)
| Categoria: Attualità
STAMPA

Una variazione di bilancio per finanziare tre importanti opere pubbliche, una raffica di interrogazioni e la relazione della Corte dei Conti che ha certificato un buco di 9, 2 milioni di euro nelle casse dell’ente sollecitando l’adozione di misure correttive. Non sono mancati gli argomenti di discussione ieri durante la riunione dell’assise civica dove, come da copione, è andata in scena la contrapposizione tra maggioranza e opposizione.

Quest’ultima è giunta all’appuntamento con il dente avvelenato per il mancato inserimento all’ordine del giorno di due mozioni: una sul decreto ingiuntivo da un milione di euro della Pulchra (la partecipata del Comune) e l’altra sulle parcelle liquidate agli avvocati con una determina dell’ex dirigente Alfonso Mercogliano per un importo complessivo di 114mila euro.

L’argomento che ha tenuto banco è stata la relazione della magistratura contabile, di cui i consiglieri (pur avendone copia da tempo) sono venuti ufficialmente a conoscenza ieri. Il documento della sezione regionale dell’Aquila dei giudici contabili, illustrata in aula dal consigliere comunale di Vasto 2016, Davide D’Alessandro, certifica un saldo negativo di 9 milioni e 200mila euro e sollecita l’amministrazione comunale “ad individuare delle misure correttive”.

Non sono mancati battibecchi e diverbi.

Mentre per i rappresentanti del centrodestra l’amministrazione continua a minimizzare sulla situazione dei conti”, il sindaco Francesco Menna parla di “ostruzionismo” praticato dall’opposizione sugli altri punti all’ordine del giorno.

“Spiace rilevare che alcuni consiglieri preferiscono anteporre ad opere di interesse primario per i cittadini la stucchevole diatriba politica che nulla ha a che vedere con il bene della collettività”, annota il primo cittadino.

La polemica, questa volta, è relativa alla ratifica, da parte del consiglio comunale, della variazione al bilancio annuale 2017, con cui la giunta ha deciso di finanziare tre importanti opere pubbliche.

I tre interventi programmati sono: l’installazione di pali di pubblica illuminazione sulla strada Provinciale 157 di località San Lorenzo, la ristrutturazione del tetto di Palazzo d’Avalos e la realizzazione di un parcheggio da 100 posti auto a servizio della riserva naturale di Punta Aderci. L’ammontare complessivo delle opere è di 229.500 euro. “Si tratta di interventi attesi da tempo che rivestono importanza strategica non solo per le zone interessate, ma per l’intera comunità”, sottolinea Menna. La ratifica è stata approvata con 15 voti favorevoli: ai 14 consiglieri di maggioranza presenti si è aggiunto il voto di Alessandra Cappa, consigliera di minoranza di Unione per Vasto.

Per la maggioranza di centrosinistra, che ha diffuso un comunicato stampa, “l’unico obiettivo perseguito dall’opposizione è impedire i lavori del consiglio, mettendo in atto azioni provocatorie e producendo artificiosi cavilli regolamentari. Hanno trovato come sempre una maggioranza coesa e compatta nel respingere ogni tentativo teso ad impedire la discussione democratica degli argomenti oggetto dei lavori e quindi minare l’autorevolezza del consiglio”. 

E’ stato invece approvato all’unanimità un documento con cui l’assise esprime vicinanza ai lavoratori della Honeywell di Piazzano di Atessa che rischiano di perdere il posto perché la proprietà ha deciso di spostare la produzione all’estero.

Anna Bontempo (Il Centro)

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK