Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Anno scolastico nuovo, vecchi problemi sulla strada del polo di via San Rocco

Ritorno tra i banchi con la pioggia e con i disagi per allievi e personale del 'Mattei' e 'Mattioli'

| di Paola Cerella
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

A benedire l’inizio ufficiale del nuovo anno scolastico ci ha pensato la pioggia che, come accade ogni volta che scende su Vasto, ha portato una serie di problemi agli studenti, ai docenti e al personale tutto delle scuole (oltre che ad automobilisti in transito e autisti di bus) che ricadono nel quartiere San Paolo, impropriamente definito 167.

Quando in città si registrano condizioni meteorologiche avverse, poter raggiungere gli istituti scolastici alle 8 del mattino e uscire dagli stessi poco dopo le 13 è davvero un’odissea. Dire che si resta imbottigliati in un traffico caotico su strade non idonee a sopportare l’intensissimo flusso veicolare che si viene a creare, per di più in assenza di semafori e vigili urbani, è dire poca cosa. A chi deve recarsi a scuola quando piove non resta che farsi il segno della croce e sperare in un intervento divino.

Come se non bastassero i problemi derivanti dall’intenso traffico, alunni, insegnanti e personale scolastico dell’Istituto d’Istruzione Superiore “E. Mattei” devono fare pure i conti con la piscina che si viene a formare sulla dissestata strada adiacente l’istituto scolastico. Ora non è ben chiaro a chi appartenga la strada in questione, posta tra la scuola e i due palazzi “ruderi” del fallimento Iacovitti, ma chi può… faccia qualcosa!

Riuscire ad entrare a scuola comporta, infatti, il difficile attraversamento della piscina con tanto di auto che, passandoci in mezzo, finiscono per farti il bagno. Se si è fortunati, si riesce ad entrare in classe con qualche schizzo d’acqua e fango sparsi qua e là sui vestiti.

Un ultimo appello: visto che, proprio dinanzi ai due palazzi mai completati del fallimento Iacovitti (oggi monumento al degrado e all’abbandono), via San Rocco restringe pericolosamente, creando una sorta di imbuto, che mette a rischio soprattutto l’incolumità degli studenti che procedono a piedi lungo la strada per recarsi al “Mattei” e al Liceo Scientifico “R. Mattioli”, non è che si potrebbe espropriare un pezzetto di terreno del fallimento Iacovitti per allargare di un metro quel tratto di strada e salvaguardare così la pubblica incolumità?

Buon anno scolastico a tutti!

Paola Cerella

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK