Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

'Ultimo miglio' e futuro del porto di Punta Penna: il Movimento 5 Stelle chiede chiarezza

Interrogazione dei consiglieri Carinci e Gallo sulla base degli interventi previsti nel Masterplan Abruzzo-Patto per il Sud

| di redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

Il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle ha presentato un’interrogazione al sindaco di Vasto per conoscere lo stato di attuazione del progetto di “collegamento tra porto di Vasto, rete ferroviaria nazionale e retrostante zona industriale”.

Con la Legge n. 84 del 28/01/1994 (“Riordino della legislazione in materia portuale”), in vigore dal 15 settembre 2016 - viene evidenziato in una nota dei consiglieri Dina Nirvana Carinci e Marco Gallo -, sono state definite, all’art. 6, le nuove autorità di sistema portuale (AsdP) per un totale di 15 e che tra queste nuove AdSP vi è quella del Mare Adriatico centrale alle quali appartengono i porti di Pescara e Ortona.

In buona sostanza - si rimarca -, tenendo conto delle dichiarazioni rese lo scorso dicembre dal presidente della Giunta regionale Luciano D’Alfonso e dal presidente dell’Autorità portuale di Ancona, Rodolfo Giampieri, i pentastellati vorrebbero conoscere la sorte del Porto di Vasto, visto che nel Masterplan Abruzzo-Patto per il Sud Allegato 1 alla Deliberazione di Giunta Regionale n. 229 del 19 aprile 2016, con integrazioni concordate con Palazzo Chigi e Ministeri, è prevista la realizzazione del “collegamento tra porto di Vasto, rete ferroviaria nazionale e retrostante zona industriale” per un importo di € 15 milioni e che nel 2017 é previsto il 'completamento progettazione esecutiva ed avvio intervento'".

redazione

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK