Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Atti persecutori ai danni di un'anziana commerciante, ora dovrà stare a 'distanza di sicurezza'

Indagini della Polizia e provvedimento del Gip del Tribunale di Vasto nei confronti di un 31enne del posto

| di redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

Atti persecutori contro un'anziana commerciante a Vasto Marina: personale della Squadra Anticrimine del Commissariato di Vasto ha eseguito un’ordinanza applicativa di misura cautelare, emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Vasto, nei confronti di D.A., 31 anni di età, residente a Vasto, ritenuto responsabile del reato di atti persecutori aggravati, consistiti in minacce, percosse e lesioni nei confronti di un’anziana signora.

A ricostruire i fatti è il dirigente del Commissariato e vice questore Alessandro Di Blasio.

La donna, titolare di un’attività commerciale a Vasto Marina, accanto a quella del 31enne, è stata vittima di numerosi episodi di violenza che l’uomo ha perpetrato nel corso del tempo e che la Polizia ha ricostruito dopo i tanti interventi effettuati.

Lo scopo era quello di convincerla ad abbandonare la propria attività commerciale usando qualunque mezzo.

Ci sono stati episodi in cui l’uomo le ha scaraventato secchi di acqua sporca addosso, costringendola a chiudere il negozio e a tornare a casa a cambiarsi.

In altre occasioni il reo danneggiava i cartelloni pubblicitari esposti dalla vittima, bruciandoli.

In un’occasione, l’uomo colpiva la vittima, lanciandole un espositore di cartoline in metallo e picchiandola con un bastone, cagionandole lesioni per le quali la donna è stata costretta a ricorrere a cure mediche.

Tutti gli episodi menzionati avevano causato alla vittima un perdurante stato d’ansia e di paura per la propria incolumità a tal punto da indurla a modificare le proprie abitudini lavorative e di vita, quali dover chiudere il negozio prima del consueto orario, per timore di essere aggredita, prendendo, inoltre, tutte le precauzioni necessarie per evitare di restare sola sul luogo di lavoro.

Dopo aver subito per mesi ingiurie, aggressioni fisiche nonché minacce e danneggiamenti, la donna ha sporto denuncia presso il Commissariato di Vasto.

Di seguito alle indagini esperite dal personale del Settore Anticrimine, alla luce dei fatti esposti, il GIP del Tribunale di Vasto, considerando la particolare indole violenta del soggetto, emetteva la misura cautelare del divieto di avvicinarsi a meno di 500 metri alla persona offesa e ai suoi stretti congiunti.

redazione

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK