logo
06/03/2014, 13:29 | Di a cura della redazione | Categoria: Attualità

Arresto cardiaco stronca la vita di un 45enne vastese a Roma

Il decesso di Alessandro Iarocci in un albergo della capitale

E’ stato un arresto cardiaco a provocare la morte, in una camera d’albergo a Roma, del 45enne vastese Alessandro Iarocci.

Il suo nome era balzato nella cronaca cittadina per l’episodio del tentato omicidio, a colpi di pistola, di un operatore della piccola pesca a Vasto Marina (accaduto all’esterno di un bar della riviera il 29 aprile del 2011).

Per quel drammatico fatto era stato condannato a 6 anni in primo grado, pena poi ridotta a 5 nel successivo giudizio di appello, in parte scontati in carcere ed in parte in una struttura cosiddetta ‘protetta’ per il recupero di detenuti e persone bisognose ubicato a Pereto, in provincia dell’Aquila. Iarocci, da qualche mese, era tornato in libertà.

A comunicare la ferale notizia è stato il suo legale, l’avvocato Fiorenzo Cieri del Foro di Vasto. E’ stata una cameriera dell’albergo capitolino a lanciare l’allarme per la morte dell’uomo.

a cura della redazione
Facebook
Fb
Twitter
Tw
Google+
Gp
Invia ai tuoi amici
Mail
Contatta l'autore
Mail
Stampa l'articolo
Stampa
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER




Auguri, messaggi e saluti
Nozze d'Oro: Grazia Cinquina e Angelo Tana
Sportube
Meteo Vasto
Radio Università
Seguici su Facebook