Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Primi giorni di saldi, la realtà meno nera delle aspettative

I commercianti lamentano però una minor presenza di turisti

| di Camilla Corradini
| Categoria: Attualità
STAMPA

Ormai da qualche giorno sono partiti i saldi e le vetrine dei negozi sono tappezzate di cartelli che annunciano sconti. Ma come stanno andando le vendite in città?
Visto il momento di crisi, i continui dati negativi che arrivano dall’Istat sui consumi e la disoccupazione, le aspettative di molti non erano rosee. La corsa ai saldi in effetti non c’è stata, ma ormai da anni non attirano più come una volta, quando si faceva man bassa anche di ciò che non serviva, purché fosse costato poco. Oggi, è opinione diffusa, l’acquisto è più mirato.
Niente boom quindi, ma le vendite non stanno andando poi così male come tanti temevano.

“Siamo nella norma – dicono al negozio Taxi -. Vista la crisi ce la stiamo cavando bene. C’è comunque meno gente in giro, anche meno turisti”. “Non va né male né bene, direi come l’anno scorso “, spiegano da Gist B fashion, precisando però che parecchi quando vedono il 20% in meno chiedono il 50%, anche se la merce scontata costa solo 10 euro. “Certo – aggiunge – per essere una città turistica, siamo a luglio e ancora non si vedono molti visitatori, che poi in genere sono quelli che comprano di più”.
Che l’andamento per ora non si discosti da quello dell’anno passato lo confermano anche da Corte Rossetti: “Sabato abbiamo avuto un incasso ottimo, domenica e lunedì un po’ meno, martedì molto bene. Direi che per ora siamo soddisfatti al 70 %. Stiamo lavorando bene. Sicuramente visto il momento le aspettative erano basse, non ci lamentiamo. I periodi brutti sono stati altri, ad esempio a maggio e giugno”.

Qualcuno addirittura, magari tentennando un po’, azzarda pure che sta andando lievemente meglio dell’anno scorso: “Da sabato il lavoro è partito, anche domenica c’è stata gente. Molti hanno aspettato i saldi. Forse va leggermente, e dico leggermente, meglio dell’estate passata”, spiega la titolare di G Space. Anche lei però, come altri, sottolinea che di turisti e persone in giro non se ne vedono tantissime: meno gente quindi ma che qualche acquisto lo fa. E aggiunge: “Sicuramente la sera si vedono più persone, le aperture serali aiutano, noi le faremo e comunque anche i turisti le richiedono”.

Commento positivo anche da Marina Intimo: “Questi primi giorni sono andati bene, forse complice anche il tempo che non è stato bellissimo. Comunque la gente ha aspettato i saldi e sta comprando, Per me va meglio che la stagione estiva passata”.

Certo, non sono tutti soddisfatti, di negozi che speravano in qualcosa in più ce ne sono: “Va malissimo”, dice qualcuno che però preferisce l’anonimato.
Altri vanno più cauti: “Rispetto all’anno scorso mi sembra ci sia un calo – dicono da Via Bebbia -, ma vista la crisi un po’ ce lo aspettavamo”. E anche qui tornano a ripetere che a passeggio non si vede molta gente e soprattutto turisti, “ma il calo dei visitatori s'era avvertito anche l'estate scorsa”, puntualizzano. Sulla stessa linea anche da Carpisa: “Si lavora ma dai saldi ci aspettavamo qualcosa in più, rispetto all’anno passato va peggio. Molti poi vedono il 30% in meno e chiedono quando ci sarà il 50%, anche se comunque la borsa costa sui 15 euro. Quelli che acquistano di più sono i turisti, specie inglesi, francesi ma anche dal nord Italia. Il problema è che il centro commerciale non fa molto per attirare gente”.

Che i turisti siano un target importante un po’ per tutti i negozi è chiaro e lo ribadiscono gran parte dei commercianti: “I saldi estivi son più importanti di quelli invernali proprio per la presenza dei persone che arrivano da fuori”, commentano alla Champion, dove spiegano che l’andamento è simile all’anno passato ma precisano anche: “Oggi la gente se ha bisogno compra, e l’acquisto è più mirato rispetto a prima, non è solo lo sconto ad attirare: se una maglietta costa 5 euro ma non serve comunque non la prendono”. Per loro l’attesa dei saldi non è stata significativa: “Si è lavorato molto bene prima degli sconti”.
Non sono i soli a dirlo, lo dichiarano anche da Scout: “È andata meglio prima, ormai i saldi non esistono più: tutte le marche si sono attrezzate per avere merce per tutte le stagioni ogni periodo dell’anno e gli sconti ci sono sempre. Comunque in giro c’è meno gente”.

Camilla Corradini

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK