Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Dopo un mese e mezzo di marcia Antonio Borromeo rientra domani mattina a Vasto

Il papà che lotta per la bi-genitorialità ripartirà subito per Strasburgo

| di Camilla Corradini
| Categoria: Attualità
STAMPA

Dopo aver attraversato a piedi l’Italia in lungo e largo, facendo tappa in oltre 40 città, Antonio Borromeo rientrerà domani mattina a Vasto, da dove era partito il 25 aprile. Una marcia, la sua, per difendere la bi-genitorialità, il diritto dei figli di crescere sia con la mamma che con il papà, e per sensibilizzare l’opinione pubblica ma soprattutto le istituzioni su questa delicata problematica. Con altre associazioni che lo sostengono, come ‘Pronto soccorso famiglia’ e ‘Padri negati’, ha promosso anche una raccolta di firme. L’obiettivo è rendere concreto e applicabile il principio dell’affido condiviso, che dai tribunali italiani non viene spesso rispettato.

Il suo è stato un viaggio faticoso, reso ancora più duro dalla pioggia e della tromba d’aria in cui s’è imbattuto, ma anche ricco di soddisfazioni: tante le persone che lo hanno accolto nelle varie tappe, che gli hanno dimostrato solidarietà, lo hanno incitato e aiutato.  Diversi i politici che hanno manifestato interesse per la sua battaglia, come Matteo Salvini, Roberta Angelilli ma anche tanti esponenti del Movimento cinque stelle, tra cui il vastese Gianluca Castaldi. Anche i media lo hanno accompagnato nel suo percorso, raccontando la sua avventura. È stato pure ospite a Mattino Cinque da Federica Panicucci e protagonista di un servizio del Tg1.
Ormai in Italia molti lo conoscono come Papi Gump, soprannome che hanno coniato a Milano in riferimento al celebre Forrest Gump del film con Toms Hanks, e lui che all’inizio era un po’ titubante si è lasciato convincere, lo ‘porta’ con ironia, ce l’ha pure stampato sulla maglietta.

Il suo viaggio è passato per Roma ed è stato ricevuto anche al ministero di Grazia e giustizia dove ha spiegato la sua iniziativa e i problemi per cui sta lottando. Il programma di marcia è un po’ cambiato in corsa e la tappa a Strasburgo alla Corte europea dei diritti dell’uomo prevista a metà del percorso è stata rinviata, ma la visita non è saltata del tutto: Antonio Borromeo ci andrà infatti l’11 giugno, probabilmente accompagnato da Matteo Salvini.
Domenica intorno alle 11 arriverà quindi a Vasto, in piazza Diomede da dove era cominciata la sua marcia, ma in serata dovrà già ripartire per aggiungere questa importante tappa europea alla sua battaglia.

Camilla Corradini

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK