Rimani sempre aggiornato sulle notizie di histonium.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

UN ANNO DI FATTI, PERSONAGGI E AVVENIMENTI A VASTO

Gli accadimenti più significativi del 2008 visti da histonium.net

| di Michele Tana
| Categoria: Storia
STAMPA
Il terremoto politico-giudiziario che ha investito la Regione Abruzzo e la raffica di arresti del 14 luglio scorso, con il diretto coinvolgimento di alcuni rappresentanti del Vastese (tra questi Antonio Boschetti e Angelo Bucciarelli), è certamente tra gli eventi maggiormente significativi del 2008, concretizzando la fine, a dir poco traumatica, della presidenza di Ottaviano Del Turco. Un anno che per Vasto si era invece aperto nel segno del rinsaldamento del rapporto con la 'gemellata' Perth, in Australia, gemellaggio ormai prossimo a tagliare il traguardo del ventesimo anniversario. Ed il pellegrinaggio della reliquia della Sacra Spina proprio a Perth, dal 10 al 20 gennaio, e l'inaugurazione del Monumento all'Emigrante nella metropoli australiana ne hanno di fatto costituito i momenti più importanti e coinvolgenti. Il 24 gennaio l'impresa del vastese Carlo Giambattista: fissa la bandiera della Regione Abruzzo sulla vetta dell'Aconcagua, in Argentina, a 6.962 metri sul livello del mare. Tra gli avvenimenti da ricordare, nella prima parte del 2008, ecco la visita, in qualità di Presidente della Repubblica facente funzione, con Giorgio Napolitano in quei giorni all'estero, del presidente del Senato Franco Marini (il 15 marzo). Il mese di aprile si apre con una 'bufala', l'organizzazione di un 'rave party' nella riserva naturale di Punta Aderci, stesso luogo nel quale, qualche settimana dopo, compaiono cartelli dal messaggio inequivocabile: ''Fate l'amore, ma non sporcate!''. Il 3 aprile balza agli onori della cronaca il gesto eroico del 'nonno vigile' Pasquale Celenza che non esita a frapporsi tra un'auto ed una bambina che rischiava di essere investita in via Bachelet evitando guai peggiori alla piccola. Sempre aprile è il mese delle elezioni politiche, della nuova vittoria di Berlusconi e della mancanza di rappresentanti vastesi in Parlamento (''Candidarne tanti, per non eleggerne nessuno'', titolavamo in un nostro articolo del periodo). Il 26 aprile, nella vicina San Salvo, il sindaco Gabriele Marchese ed il presidente del Senato Franco Marini (ancora lui) inaurano il porticciolo turistico ''Le Marinelle''.

Il mese di maggio è nel segno dello sport: il talento vastese delle due ruote, Andrea Iannone, sfreccia per primo sul traguardo nel Gran Premio di Shanghai del Motomondiale classe 125 toccando quello che è, fin qui, l'apice di una carriera che è comunque ancora tutta da scrivere. E' il 4 maggio e nella stessa domenica la Pro Vasto di Luigi Baiocco mette in cassaforte la permanenza in serie D al termine di una stagione a dir poco tribolata. Il 16 maggio la città riabbraccia, seppur solo come sede di partenza di tappa, il Giro ciclistico d'Italia. Ad inizio giugno, a dominare la scena, è la fase finale del Campionato Primavera di calcio, con alcune fondamentali gare ospitate all'Aragona. La cronaca, sempre nel mese di giugno, registra la complessa e delicata ''Operazione Histonium 2'', coordinata da Anna Rita Mantini, magistrato sotto scorta e qualche mese dopo trasferita a Pescara, incentrata su un'organizzazione dedita principalmente all'estorsione. Luglio è il mese delle aperture: riapre il PalaBCC di via Conti Ricci, affidato alla gestione della Vasto Basket, torna fruibile, dopo una lunga opera di ammodernamento, la meravigliosa via Adriatica. A Vasto Marina è funzionale la parte settentrionale del lungomare Ernesto Cordella, mentre nell'area di risulta della stazione, finalmente ripulita, viene realizzato un mega parcheggio. Dall'estate in poi gli eventi si susseguono in un rapido evolversi: il Ferroluglio è senza i tradizionali fuochi di artificio, il professor Costanzo Marinucci completa la sua solita ed originale traversata a nuoto Punta Aderci-pontile, il concerto di Ferragosto 'regala' i Finley, il ''Vasto Film Festival'' va nuovamente in scena, ma questa volta senza troppe polemiche e nemmeno 'acuti'. A Palazzo d'Avalos doveva esserci la 'grande' mostra sui Rossetti, c'è comunque la splendida 'Beata Beatrix' di Dante Gabriel seppur altri erano gli ambiziosi progetti. A San Michele torna, per la terza volta in città, Michele Zarrillo (ormai ci ha preso gusto) con il nome del cantante svelato, manco si fossero attivati i servizi segreti, appena qualche giorno prima della data del 30 settembre. Prende sempre più forma, intanto, il progetto di costituire la ''Banca di Vasto Credito Cooperativo'', su iniziativa di alcuni imprenditori e rappresentanti della società civile della città. Sportivamente parlando risorge la Pro Vasto che, con Pino Di Meo alla guida, torna protagonista e lotta per le prime posizioni in campionato. Politicamente l'attenzione è concetrata sulle regionali: proprio a Vasto Di Pietro candida Costantini alla guida dell'IdV (sarà successivamente scelto anche dall'intero centrosinistra) e un paio di mesi dopo, a urne chiuse, abbiamo Chiodi presidente (per il centrodestra) e Tagliente, Argirò, Prospero, Menna e Palomba consiglieri del territorio. Ultima, ma non per importanza, è la preoccupazione, purtroppo, e riguarda il lavoro. Per una crisi che si fa sentire e farà sentire, ancora di più, i suoi effetti anche da queste parti.

Michele Tana

Contatti

redazione@histonium.net
tel. 0873.344007
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK